Ferran Adrià e Lavazza: nasce il libro Coffee sapiens

Comprendere per innovare è la filosfia del libro Coffee Sapiens, contributo di Lavazza al grande progetto Bullipedia di Ferran Adrià, l’enciclopedia dedicata alla ristorazione gastronomica del mondo occidentale.

In Coffee Sapiens l’universo espanso del caffè si fa protagonista e diventa luogo di conoscenza e di confronto in un volume che non tratta il caffè esclusivamente come prodotto ma prende in considerazione anche l’ecosistema in cui nasce e si elabora, dalla produzione all’arrivo al consumatore. Storia, consumo, produzione, varietà, ma anche industria e imprenditorialità, i contenuti di Coffee Sapiens che grazie alla sua visione a 360 gradi, ne analizza tutti gli ambiti e illustra le nozioni necessarie per carpire il mondo del caffè in una maniera al tempo stesso interconnessa ma ordinata.

Con Coffee Sapiens Lavazza continua, insieme a Ferran Adrià, il percorso di esplorazione del caffè in tutte le sue forme ed espressioni, e, attraverso il suggestivo metodo di analisi multidisciplinare “Sapiens” di catalogazione e analisi tassonomica dell’alimentazione dentro il mondo del caffè, porta a confrontare e condividere ogni singola conoscenza sul caffè e la fa evolvere a porta d’accesso per studiare l’evoluzione delle culture nel mondo, gli usi e costumi dei popoli e le continue innovazioni tecnologiche.

“Il percorso che abbiamo intrapreso insieme a Lavazza mi ha portato a espandere i limiti della sperimentazione. Mi ha incuriosito molto l’idea di poter prendere il caffè e portarlo al di là delle sue convinzioni radicate nei secoli”, ha commentato Ferran Adrià. “È una loso a af ne a quella del team di elBulli e trova uno sbocco naturale nel progetto bullipedia, per dimostrare come anche il caffè sappia essere inedito e sorprendente, e stimolare la ricerca verso con ni che ancora non siamo stati in grado di immaginare”.

Coffee Sapiens nasce dal rapporto di collaborazione e partnership quasi ventennale tra Lavazza e Ferran Adrià, legati da una spinta comune verso lo studio e l’innovazione, che li ha portati negli anni a percorrere e sperimentare l’arte del caffè, attraverso nuove tecniche, concetti e modalità di degustazione, con il presupposto irrinunciabile della qualità assoluta, sempre e comunque. È così che nel 2000 all’interno del Training Center è nata la disciplina del Coffee Design, il food design applicato al caffè, con la quale il caffè è entrato uf cialmente nel mondo dell’alta gastronomia, proponendosi sotto altre forme come una sfera, una lente o una spuma, andando oltre l’esperienza sensoriale, gustativa e olfattiva.

“Fin dal primo incontro Ferran Adrià ci ha dato nuovi stimoli per andare oltre e guardare il caffè con occhi sempre nuovi, aprendoci alle contaminazioni e alle sperimentazioni”, ha commentato Giuseppe Lavazza, Vice Presidente del Gruppo Lavazza. “Con lui abbiamo condiviso l’attenzione alle voci nascoste del caffè, quelle di tutte le persone che lavorano per coltivarlo, lavorarlo, distribuirlo e portarlo nel quotidiano di tutti noi. La metodologia Sapiens ci ha mostrato nuove vie, consentendoci di estendere il nostro sapere lungo tutta la matrice del caffè. Siamo convinti che “Coffee Sapiens” possa diventare un acceleratore di innovazione per tutti gli amanti del caffè come noi”.

Una guida per comprendere il caffè nella sua totalità, parte integrante della vita quotidiana, un manuale per approcciarsi al mondo della ristorazione per i professionisti che vogliono acquisire una conoscenza a tutto tondo della materia, ma anche un libro dall’iconogra a suggestiva per i tanti appassionati e curiosi.

La piattaforma multimediale consente ad un pubblico molto più vasto di accedere ai contenuti e alla metodologia Sapiens, rendendolo concretamente un progetto aperto e fruibile da tutti, potenzialmente applicabile anche ad altri ambiti di ricerca. Questa la loso a condivisa di Lavazza e Bullifoundation: condividere la conoscenza avvalendosi anche degli strumenti digitali, che la rendono immediatamente approcciabile a tutti.

Il progetto si avvale della collaborazione dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, di cui Lavazza è partner storico, un’istituzione dinamica e fortemente internazionale cresciuta attorno alla loso a di Slow Food e fondata sull’eccellenza culinaria.

Coffee Sapiens è edito da Giunti Editore e sarà disponibile presso lo Store del Museo di Nuvola Lavazza a Torino, il Lavazza Flagship Store di Milano e ai siti Lavazza e Giunti Editore.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

COMMUNITY E NATIVA SIGLANO UN “MEMORANDUM OF INTERDEPENDENCE”

Community Group, il gruppo fondato da Auro Palomba leader italiano nella consulenza strategica nella reputazione

Redazione 15-07-2019

Coldiretti sugli ultimi dati Istat: vacanze +35% agriturismi in Lombardia

Sono 1.688 gli agriturismi in Lombardia con un aumento del 35% rispetto al 2009. E’

Redazione 15-07-2019

Un grande successo per le Case dell’acqua di ACEA: bevi e ricarichi

Roma ha tante peculiarità e una su tutte è certamente la presenza delle fontanelle sparse

Redazione 15-07-2019

Radio Rock per i suoi 35 anni si regala la sostenibilità ambientale

Ha montato, presso la propria sede, un impianto di moduli fotovoltaici che consente alla storica

Redazione 12-07-2019

2° Conferenza nazionale delle Green City a Milano il 16 luglio

La 2^ Conferenza Nazionale delle Green City sarà dedicata al tema “Green city, adattamento climatico

Redazione 12-07-2019

#Usaegettanograzie: Legambiente contro l’inquinamento da plastica monouso

Sulle spiagge italiane incrociamo ben 10 rifiuti ogni passo secondo l’ultima indagineBeach litter 2019di Legambiente

Redazione 11-07-2019

FederBio rafforza la storica partnership con SANA

Quattro giornate all’insegna del biologico. FederBio consolida la tradizionale presenza a SANA con uno spazio

Redazione 11-07-2019

Lazio 5° Regione per illegalità ambientali, nel 2018 2.062 ecoreati, 5,6 ogni giorno

Roma – Alla presentazione del Rapporto Ecomafia 2019 di Legambiente si sono affrontati i caldi

Redazione 11-07-2019