FIAB: altri 5 comuni italiani bike friendly nel 2022

Il progetto FIAB ComuniCiclabili è nato per stimolare le amministrazioni locali nello sviluppo di politiche di mobilità ciclistica. FIAB con le sue attività valuta il grado di ciclabilità dei comuni. Ma cosa si intende esattamente? In pratica stabilisce se un comune possiede quell’insieme di infrastrutture e azioni che lo rendono adatto ad essere vissuto e visitato in bicicletta, un strumento utile ai cittadini e ai turisti.

Ebbene quest’anno sono ben 5 le città italiane che entrano, per la prima volta, nella classifica dei ComuniCiclabili. La bandiera gialla, simbolo dell’iniziativa è stata assegnata a:  L’Aquila, Campo San Martino (Padova), Fossalta di Piave (Veneto), Montereale Valcellina (Pordenone), Porto San Giorgio (Fermo).

Cos’è il progetto FIAB ComuniCiclabili

Con questo progetto FIAB ComuniCiclabili attribuisce ai territori un punteggio da 1 a 5 “bike smile”; il punteggio è assegnato sulla base di un’analisi oggettiva che riguarda i molteplici aspetti che interagiscono con la bicicletta come mezzo di trasporto sostenibile. Quattro le aree di valutazione:

  • mobilità urbana (ciclabili urbane/infrastrutture, moderazione traffico e velocità),
  • governance (politiche di mobilità urbana e servizi),
  • comunicazione e promozione,
  • cicloturismo.

La valutazione di quest’anno considera anche gli interventi previsti nel recente Decreto Semplificazioni: il doppio senso ciclabile, le “strade ciclabili urbane” (cosiddette E-bis) e gli “itinerari ciclopedonali” (strade F-bis).