Fotovoltaico, Roma e Milano guidano la classifica delle città più “solari” d’Italia

Roma e Milano sono le città italiane più attive nell’utilizzo dell’energia solare in ambito residenziale. È quanto emerge da una nuova ricerca dell’Otovo Solar Index Italy, studio sul mercato fotovoltaico domestico del Belpaese realizzato da Otovo, società norvegese impegnata ad aiutare le famiglie nell’utilizzo dell’energia solare installando pannelli sui propri tetti, che offre una panoramica sui comportamenti degli italiani in relazione alla transizione energetica.

La capitale si posiziona in cima alla lista, raccogliendo il 9,4% degli impianti installati dalla società nel corso dell’anno, seguita subito dopo dalla metropoli meneghina (8,5%). Completa il podio un altro capoluogo lombardo, Varese, con un valore pari al 5,6% sul totale delle installazioni. Nella top ten sono inoltre presenti Torino (5° posto, con il 2,4%) e Napoli (7° posto, a pari merito con Monza e Treviso grazie al 2,1% di impianti messi in opera). Chiudono il gruppo ex aequo Novara, Padova e Reggio Emilia con l’1,9%.

Per quanto riguarda invece la distribuzione a livello regionale, la Lombardia conquista il primo posto, raggruppando complessivamente il 21,5% degli impianti installati da Otovo (forte anche dei risultati ottenuti a Brescia e Bergamo, classificatesi rispettivamente quarta e sesta nel campione analizzato). Seguono Lazio (9,4%), Piemonte (4,3%) e Veneto (4%). La Campania conquista invece la quinta piazza (2,1%) davanti all’Emilia-Romagna (1,9%).
La potenzia media degli impianti installati è di 5,1 kWp, con una superficie ricoperta dai pannelli solari intorno a 22 mq. Qualora si considerassero tutti i pannelli venduti, la loro estensione totale sarebbe superiore a 12.700 mq (oltre 1,27 ettari). Peraltro, la maggior parte degli impianti (80%) viene comprata direttamente, mentre il prestito è una formula adottata in misura minore (20%).

L’indagine indica anche le caratteristiche demografiche della clientela. L’età media dell’acquirente di un impianto Otovo è di 53 anni. Nel 90% dei casi si tratta di un uomo e, nel 10%, di una donna. Quest’ultimo valore sale al 30% per le manifestazioni d’interesse verso i pannelli solari, mentre le richieste d’informazioni arrivano da persone già a partire dai 25 anni, a dimostrazione della sensibilità ambientale delle generazioni più giovani.

OTOVO
Otovo è la società elettrica del futuro. Fondata a Oslo nel 2016, è attualmente presente in Norvegia, Svezia, Polonia, Francia, Spagna, Italia e Germania. Otovo aiuta le famiglie a utilizzare l’energia solare installando pannelli solari sui loro tetti. L’azienda gestisce l’intero processo, dalla pianificazione all’installazione, in modo semplice e veloce, fornendo il miglior prezzo per i consumatori attraverso il suo sistema di monitoraggio. Non solo contribuisce a proteggere l’ambiente, ma anche a costituire un investimento ragionevole, con un rendimento medio annuo del 24%, offrendo un tempo di rientro di circa 4 anni. Peraltro, tramite un’app, il cliente può vedere in tempo reale ciò che sta consumando e può vendere l’energia in eccesso, compensando automaticamente sulla propria bolletta ciò che non utilizza. Otovo testimonia il proprio impegno continuativo verso la green economy fornendo 10 anni di garanzia sull’installazione dei pannelli fotovoltaici, 8 in più rispetto a quelli previsti dalla normativa vigente in Italia.