Giornate FAI d'Autunno

Giornate FAI d’Autunno: cosa vedere a Milano, anche gratis, il 15 e 16 ottobre

Tornano sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022 le Giornate FAI d’autunno. I visitatori potranno accedere, con un contributo volontario, ai più bei luoghi del patrimonio culturale e paesaggistico di Milano e del suo territorio.

Le Giornate FAI sono un’occasione unica per scoprire le bellezze di Milano e della Lombardia che offre 114 luoghi inaccessibili o poco valorizzati in 49 città, oltre ai 13 Beni Fai.

Cosa sono le Giornate FAI d’Autunno

Tra gli appuntamenti  in programma per questo weekend a Milano, anche l’atteso evento autunnale organizzato dal Fondo per l’Ambiente Italiano. Sono tanti i luoghi da conoscere per immergersi non solo nella natura, ma anche per esplorare e scoprire ricchezze sconosciute, che fanno parte della storia di questo territorio tra arte e architettura degli edifici e siti più antichi.

Ma cosa è possibile visitare in questi due giorni? Tra i numerosi luoghi aperti (anche in altre regioni) ci saranno palazzi, ville storiche, chiese, castelli, aree archeologiche, musei, siti militari, esempi di archeologia industriale, ma anche spazi verdi come parchi e giardini.

Le giornate ancora soleggiate e tiepide sono un ottimo motivo per visitare anche i luoghi all’aperto. In progrmma anche gli itinerari nei borghi, i percorsi naturalistici e visite a parchi, giardini storici e orti botanici, perchè tra gli obiettivi del FAI si annovera anche la diffusione di una maggiore cultura della natura.

Ricordiamo che questa iniziativa nasce nell’ambito della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia” che il FAI organizza nel mese di ottobre.

Cosa vedere a Milano nelle Giornate FAI d’Autunno

L’elenco completo dei luoghi aperti al pubblico e le modalità di partecipazione si possono consultare sul sito dedicato alle Giornate FAI. Di seguito qualche luogo da vedere a Milano che abbiamo selezionato.

Casa degli Artisti

A Brera il quartiere artistico di Milano dove storia, cultura ed architettura si mescolano alla perfezione. Qui c’è la Casa degli Artisti che nasce nel 1909 su iniziativa dei Fratelli Bogani, coppia di mecenati, per ospitare laboratori e atelier per artisti. Il percorso prevede la visita degli spazi di esposizione situati al piano terra e quelli di produzione artistica, gli studi d’artista al primo piano solitamente non accessibili. Si potranno vedere anche gli spazi esterni.

Riserva Naturale la Fagiana- Ponte Vecchio di Magenta

La Zona Naturalistica Orientata “La Fagiana” si trova a circa 10 km da Magenta. La tenuta si estende su quasi 500 ettari di aree forestali, prati, lanche e zone umide, interamente compresi nell’area vicina al fiume creata dalle alluvioni del Ticino. Per questo luogo non è richiesta la prenotazione.

Villa Necchi Campiglio

villa-necchi-campiglio
Villa Necchi Campiglio

Questa meravigliosa villa dei primi anni ’30 si trova nel cuore di un tranquillo quartiere nel centro di Milano. Oltre alla villa, il giardino ospitava la casa del custode con la portineria, la serra, il garage, il campo da tennis e la piscina. Son possibili diversi percorsi tra: visite guidate al giardino, visite libere agli interni della villa e alla nuova stanza “Un ambiente per l’ambiente”. Bellissimi gli spazi verdi del giardino.

Galleria del Vento e Campus Bovisa del Politecnico

Campus Bovisa Politecnico Milano

Un esempio di rigenerazione urbana a Milano. Uno storico complesso industriale che, a partire dagli anni ’90, è stato gradualmente trasformato in aule e laboratori universitari. Un pezzo di storia cittadina, assolutamente da conoscere. Il percorso di visita inizierà con il decumano del campus, fino alla nuova collina degli studenti. Imperdibile la Galleria del Vento luogo di ricerca e al termine le tre opere d’arte di Giò Pomodoro.