Green Energy Day

Green Energy Day, il 20 aprile saranno visitabili oltre 50 impianti per l’energia pulita

Sabato 20 aprile 2024 sarà il Green Energy Day e si potranno visitare oltre 50 impianti a fonti rinnovabili e siti efficientati a livello energetico. L’evento è organizzato dal Coordinamento FREE in collaborazione con le associazioni che ne fanno parte e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. La giornata della Transizione Energetica, che potrebbe diventare un appuntamento annuale fisso, permetterà ai cittadini di capire cosa sono le fonti rinnovabili e come siano una valida alternativa alle fossili.

La lotta ai cambiamenti climatici prevede necessariamente il raggiungimento degli obiettivi richiesti anche dall’Europa e lo sviluppo delle rinnovabili ma nonostante questo si assiste sempre più spesso ad una diatriba tra settori della società e quelli delle rinnovabili per l’uso del territorio. In realtà lo spazio è abbondante (parliamo di una stima d’impegno di meno dello 0,25% della superficie agricola totale al 2030) e si tratta solo di uno scontro di tipo culturale. Il cambiamento è però obbligatorio se non vogliamo che il nostro habita, nel tempo e sotto la spinta dell’innalzamento delle temperature, si trasformi inevitabilmente e progressivamente in un paesaggio diverso da come lo conosciamo oggi e, per di più, inospitale, soprattutto nelle regioni del Sud Italia.

La nostra aspirazione è quella di riuscire a far desiderare di avere impianti a fonti rinnovabili sul proprio territorio perché non sono pericolosi, non sono inquinanti, ci rendono indipendenti dalle importazioni di combustibili fossili dall’estero, contrastano il cambiamento climatico, contribuiscono a stabilizzare e diminuire i costi energetici complessivi di tutti e possono essere degli alleati per il settore agricolo – commenta il presidente del Coordinamento FREE Attilio Piattelli.

Green Energy Day, gli appuntamenti

Il 20 aprile sarà quindi possibile visitare oltre 50 impianti tra eolici, fotovoltaici, idroelettrici, a biomasse e biogas nonché alcune delle comunità energetiche già realizzate e interventi d’efficientamento energetico. Per identificare l’impianto da visitare basta accedere al sito e dalla mappa interattiva si potrà selezionare l’impianto in base alla zona geografica o alla tecnologia e prenotare una vista. La lista è in continuo aggiornamento. L’iniziativa è alla prima edizione e sarà ripetuta ogni anno, i gestori d’impianti che volessero ancora aderire possono scrivere a info@free-energia.it. Promotori dell’evento:

  • Coordinamento FREE;
  • AIEL – Associazione Italiana Energie Agroforestali;
  • ASSOESCO – Associazione Italiana delle Energy Service Company e degli operatori dell’efficienza energetica;
  • Distretto Produttivo Pugliese La Nuova Energia;
  • CIB – Consorzio Italiano Biogas;
  • Ecofuturo;
  • Federidroelettrica – Federazione Produttori Idroelettrici;
  • FIRE – Federazione italiana per l’uso razionale dell’energia;
  • ITALIA SOLARE;
  • Kyoto Club;
  • Legambiente.

Conferenza stampa

Alle ore 12 dello stesso giorno, presso il Castello Aragonese di Taranto, rappresentanti del Coordinamento FREE e di tutte le associazioni aderenti al Green Energy Day terranno una ibrida in presenza e da remoto di promozione dell’iniziativa.

In programma anche una vista presso un impianto di trattamento e riciclaggio di moduli fotovoltaici e una gita in catamarano al primo, e ancora unico, impianto eolico offshore realizzato nel Mediterraneo, situato al largo del porto di Taranto.