Green Idea Campania

Green Idea Campania: bando per 20 giovani startupper

Cosvitec Università&Impresa offre due opportunità imperdibili: creare una startup green e valorizzare le proprie competenze all’estero. Queste possibilità di lavoro fanno parte dell’iniziativa Green Idea Campania, un progetto di potenziamento tecnologico del settore Green economy, con la nascita di startup innovative e la generazione di nuove IDEE di impresA in Campania, presentato e finanziato nell’ambito dell’avviso pubblico: “Misure di rafforzamento dell’Ecosistema innovativo della Regione Campania” P.O.R. CAMPANIA FSE 2014/2020 – ASSE III – OBIETTIVO SPECIFICO 14.

Il progetto verrà creato da una rilevante ATS costituita da Cosvitec Università&Impresa, centro di ricerca, alta formazione e lavoro, Marea e Linfa laboratori pubblico privati costituiti da centri di ricerca, aziende università e dal Dipartimento di Agraria di Portici dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Ma come funziona?

Green Idea Campania: come funziona il bando

Green Idea Campania nasce con lo scopo di aiutare il potenziamento di giovani che vogliano lanciare green startup innovative ad alta intensità conoscitiva. Uno staff di esperti professionisti ed imprenditori supporteranno in maniera gratuita i destinatari delle attività. Attività che vanno dalla pianificazione alla comprensione del sistema di riferimento collegato alla creazione di startup.

Per il progetto Green Idea Campania sono aperte le candidature fino alle ore 17:30 di mercoledì 15 giugno 2022 sul sito https://www.greenideacampania.it alla sezione “Come partecipare“. Nella stessa sezione si può trovare il bando di reclutamento. Ecco i requisiti preferenziali:

  • età compresa tra 18 e 35 anni
  • inoccupazione o disoccupazione (alla data di scadenza del bando)
  • conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse

Il progetto prevede attività di formazione (durata totale di 280 ore), networking (durata totale di 30 ore) e mentoring. Possono prenderne parte: studenti e disoccupati, compresi i disoccupati di lunga durata, imprenditori, lavoratori, compresi lavoratori autonomi, coinvolti come team delle startup già costituite e/o ancora da costituire.

Alla fine delle attività progettuali i giovani startupper avranno modo di valorizzare la propria idea di startup. Il tutto grazie alla candidatura ad una possibile esperienza professionalizzante in Europa con il Programma Erasmus+.