GREEN MOVIE: Memorie per capire, di Marino Midena, Direttore artistico Green Movie Festival

Riuscire a parlare con il nostro passato e ascoltare quelle voci, così autorevoli e acute, che ci aiutano a comprendere le fasi che abbiamo vissuto come Paese e che, per la loro potenza, restano ancora così presenti ed attuali.

E’ uno dei regali che ci può fare il buon cinema, come nel caso del documentario diretto da Lorenzo Pallini “Franco Fortini – Memorie per dopo domani” che viene distribuito proprio in questi giorni in concomitanza con anniversario della scomparsa dello scrittore e a un anno esatto dall’inizio del crowdfunding su Produzioni dal Basso che ne ha consentito la realizzazione.

Abbiamo un debito nei confronti di Franco Fortini perché oggi il suo nome è pressoché dimenticato mentre dovrebbe essere affiancato alle voci più importanti del Novecento come Sartre, Brecht, Pasolini e Barthes

Il documentario ricostruisce, tra interviste esclusive (tra queste quella a Cecilia Mangini figura storica del documentarismo italiano che lavorò con Pier Paolo Pasolini alla realizzazione di alcuni cortometraggi), immagini di repertorio, poesie e i suoi scritti, la complessa figura di Fortini come poeta, saggista, critico letterario, traduttore e insegnante e la sua influenza sulle generazioni e i movimenti del ’68.

“Memorie per dopo domani” così riesce a raccontare l’unicità di Fortini: la capacità di mettersi sempre in discussione, di considerare mai nulla per scontato o per dato. Ogni cosa richiede l’onestà e il coraggio di accettare la complessità e la necessità di un’analisi mai semplificata. E in questo suo processo interpretativo portare ognuno al proprio personale nucleo etico.

Per chi volesse approfondire il film è collegato ad un ricchissimo sito internet https://memorieperdopodomani.com/ al cui interno è possibile rintracciare molti “extra”: dai materiali video preparatori alle letture di poesie, dai convegni alle interviste integrali raccolte durante la lavorazione del documentario.

La prima proiezione virtuale del documentario sarà all’interno del GREEN MOVIE FILMFEST (18 – 20 dicembre) sulla piattaforma streaming OpenDDB-Distribuzioni dal Basso.

#cinema #cinemagreen #ecofilm #greenmovie #pasolini