dolci vegan Halloween

Halloween, dolci vegani e assolutamente mostruosi

Halloween la notte in cui streghe, demoni e fantasmi popolano la terra, una festa pagana da celebrare con buoni dolci vegani e una bella zucca intagliata da esporre per catturare gli spiriti maligni e imprigionarli. Leggenda vuole che il 31 ottobre le anime si risveglino e per scacciare la paura che incutono, una tisana calda (o un centrifugato di colore arancione se continueranno queste anomale temperature) e una bella fetta di torta contribuiranno a risollevare la nostra psiche.

Se organizzate in casa il rito del “trick or treat“, con figli mostruosamente mascherati, il consiglio, affinchè non veniate colti impreparati, è quello di cucinare dolcetti da mettere nel cestino delle “orrende figure”, onde evitare le fatidiche minacce degli spiriti, secondo l’antico credo celtico. Poichè è una festa sentita soprattutto negli Stati Uniti vi proponiamo ricette vegane tipicamente d’oltre oceano.

Essere vegani, almeno durante qualche pasto settimanale, vuol dire avere rispetto per gli animali e per l’ambiente. Molte delle produzioni cerealicole mondiali vengono usate nella preparazione dei mangimi per animali che forniscono carne per i Paesi occidentali, quando potrebbero coprire il fabbisogno alimentare di milioni di persone. Uno stile di vita veg contribuisce a promuovere una più equa distribuzione delle risorse combattendo la fame nel mondo.

Inoltre, per coltivare i cereali destinati al bestiame si usano enormi quantità di concimi di sintesi e pesticidi che danneggiano l’ecosistema e possono giungere fino all’uomo. Va anche considerato che l’incremento della produzione di carne, porta ad un progressivo disboscamento delle foreste per la creazione di nuove zone destinate all’allevamento e al pascolo. E, come se non bastasse, un terzo della produzione energetica viene impiegata nell’industria zootecnica.

Halloween, le ricette dei dolci vegani

Halloween

Allora non resta che dedicarsi per la notte di Halloween alla preparazione di dolci vegani tipici di questa festività celtica in cui si salutava la stagione calda e si entrava nel freddo inverno, un momento di transizione in cui si credeva anche che il muro, che divide il regno dei morti dai vivi, si assottigliasse e i due mondi potessero per poco entrare in contatto.

Biscotti di ragnatela

Ingredienti per 25/30 biscotti:

  • 160 grammi di olio di semi di girasole deodorato;
  • 4 cucchiai di latte vegetale;
  • 260 grammi di farina 2;
  • 300 grammi di malto;
  • 130 grammi di avocado o 1 banana;
  • un pizzico di sale.

La glassa bianca o arancione è acquistabile già pronta nei negozi di articoli per dolci. Per disegnare la ragnatela occorreranno 200 grammi di cioccolato, da fondere a bagnomaria.

Procedimento

Mixate tutti gli ingredienti in una ciotola oppure frullate dolcemente, date all’impasto che deve risultare consistente la forma di un disco, mettetelo in una pellicola (usate quella senza pvc) e lasciate mezz’ora in frigo. Poi liberate la pasta dalla pellicola e stendetela con uno spessore di 3 mm e ritagliate ogni biscotto con una forma di 5 cm di diametro.

Poneteli su una teglia foderata a distanza di almeno 2 cm. Infornateli a 200° nel forno già preriscaldato per 5 massimo 7 minuti. Stendete la glassa bianca appena sono freddi. Fate colare con un cucchiaio dei fili a partire dal centro per creare una ragnatela.

Dolci halloween

Torta zuccona

Ingredienti

  • 200 grammi di farina tipo 2;
  • 150 grammi di zucchero di canna;
  • mezza banana;
  • mezza bustina di lievito per dolci;
  • 6 grammi di bicarbonato di sodio;
  • 100 grammi di olio di cocco;
  • 360 ml di acqua calda;
  • 70 grammi di cacao amaro;
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia;
  • un pizzico di sale;
  • glassa arancione pronta.

Procedimento

Unire la farina, lo zucchero, il sale, il lievito e il bicarbonato in una ciotola, aggiungere l’olio di cocco, l’acqua bollente, il cacao in polvere, la mezza banana e la vaniglia. Versare l’impasto in una teglia per dolci grande foderate di carta da forno e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 25-35 minuti o finché gli strati non risulteranno elastici al tatto. Ricoprite con glassa arancione e decorazioni a piacimento.

Cookies con l’occhio

Ingredienti

  • 250 gr farina
  • 120 gr marsala o vin santo
  • 100 gr olio di mais o semi di girasole deodorato
  • 1 bustina di lievito
  • pochissimo latte vegetale
  • 120 gr zucchero di canna
  • 100 gr cioccolato amaro fatto a pezzetti
  • glassa bianca già pronta
  • grani di pepe
  • occhietti di zucchero

Iniziare a mescolare la farina, lo zucchero e il lievito, poi aggiungere il marsala o il vin santo e subito dopo l’olio. Infine il cioccolato. Preriscaldare il forno a 180 gradi. Preparare delle palline da schiacciare leggermente e porle nella teglia foderata a distanza di 2 cm. Cuocere massimo 20 minuti ma controllare già dopo 10. Devono essere morbidi, la sofficità gli è propria. Gli occhietti di zucchero, da poggiare sui biscotti durante la cottura, possono essere acquistati già pronti altrimenti un pezzetto di glassa e un grano di pepe.

Halloween dolce e cruelty-free a Roma e Milano

Se siete a Roma o Milano e non avete la benchè minima intenzione di mettere le mani in pasta, Eco in città ha recensito 3 pasticcerie che allieteranno i vostri palati con tante mostruose meraviglie zuccherine. Gli orari possono variare, quindi meglio un’occhiata alle loro pagine Facebook.

A Roma Talenti, un pò nascosta ma ne vale la pena, troviamo Lilimpo’s Bakery, una pasticceria con dolcetti che sembrano usciti dal forno della nonna, tanto sono preparati con amore e tradizione, rivisitati, ça va sans dire, in chiave cruelty-free. Qui la vaniglia è onesta, i coloranti sono vegetali e l’olio di palma è un acerrimo nemico. Per Halloween sono in preparazione anche le Box Stregatta, una scatola bianca trasformata ina casa stregata con un biscotto decorato, lo stecco fantasma di cioccolata con sorpresa, una zucca leccalecca e dei biscottini a tema. Nella minibox due biscotti, un fantasma e una lapide con frasi anti jella.  Sono in Via Giovanni Verga 46 F/G

Radagast è il paradiso dei dolci anglosassoni senza derivati animali; in una vietta di Centocelle della Capitale troverete questo spazio bianco e nero assai elegante che propone cupcakes, brownies, donuts, muffin, carrot cake, New York blueberry cheesecake, torte di mele, cookies, cinnamonrolls e per accompagnare tanti infusi, té, spremute, estratti, smoothie oltre alle classiche bevande da bar. Buone cose per Halloween tante buone casa preparate con la regina dell’autunno, la zucca; ecco la pumpkin pie, croccante crostata di frolla farcita con una purea di zucca speziata da accompagnare al pumpkin spice latte, un cappuccino speziato alla zucca. Si trovano in Via Teano 309.

Da RosebyMary a Milano eleganza, atmosfera, stile scandinavo e prodotti bio in questo bistrot di cucina naturale a Milano dove per la festa del 31 ottobre vi aspettiamo con una produzione di dolcetti e prelibatezze salate “paurosamente buone”. Biscotti a forma di scopa, di fantasma, di pipistrello e di gatto, cupcakes con cappellino della strega prodotto con zucchero viola ma anche focacce salate di zucca o tutte nere come la notte. Sono in via Cesare Battisti 1 e in via San Prospero 4.