Il 23 e il 24 settembre, alla Città dell’Altra Economia torna Occhi Aperti – Festival dell’Altro Viaggiatore

Roma – Il 23 e il 24 settembre, alla Città dell’Altra Economia torna Occhi Aperti – Festival dell’Altro Viaggiatore, il primo appuntamento interamente dedicato al turismo responsabile e sostenibile, ovvero una delle principali attività economiche del globo: si stima che ogni anno siano 5 miliardi gli “arrivi” nei paesi del mondo e che il settore coinvolga milioni di lavoratori (1 ogni 15 occupati in tutto il mondo), generando un fatturato – in crescita – che supera il 10% del PIL del pianeta. D’altra parte, i Paesi del Nord del mondo ricevono almeno il 70% dei turisti e incassano percentuali analoghe del fatturato del settore, mentre l’80% degli spostamenti internazionali è appannaggio dei residenti di soli 20 Paesi.

Ma pochi conoscono gli effetti spesso devastanti del turismo di massa: impatto ambientale, culturale e sociale, sottrazione di risorse, disagio sociale non compensati da un’equa redistribuzione del reddito generato.

Per parlare di un diverso tipo di turismo, arriva l’iniziativa “OCCHI APERTI ”, il primo appuntamento a Roma, alla SUA SECONDA EDIZIONE, finalizzato a sensibilizzare viaggiatori, turisti fai-da-te, sognatori, semplici cittadini, e soprattutto per proporre un’alternativa concreta: il Turismo Responsabile. Il Turismo Responsabile è un approccio alternativo al turismo di massa. Si rivolge sia al viaggiatore, a cui viene proposta un’esperienza che lo mette in relazione diretta con le popolazioni incontrate, sia alla comunità ospitante, che assume un ruolo centrale nel viaggio, diventando protagonista dello sviluppo turistico sostenibile nel proprio territorio.

Qui il programma: http://www.cittadellaltraeconomia.org/eventi/occhi-aperti-festival-dellaltro-viaggiatore-0