Il più grande mandorleto d’Italia: ad agosto 2022 la prima raccolta di mandorle

La prima raccolta di mandorle del mandorleto più grande d’Italia avverrà quest’anno ad agosto. Nel 2019 infatti, grazie al progetto portato avanti dalla società agricola Maccarese Spa sul territorio di Fiumicino, è stato possibile piantare 220.000 mandorli per la produzione di frutta secca.

Il mandorleto contribuirà a diminuire la CO2 per quasi 170 tonnellate; un contributo essenziale e strategico per il benessere del pianeta. Come dichiarato dalla società agricola che si occupa del progetto “dei 120 ettari previsti a coltivazione ne sono stati già messi a dimora 110. I rimanenti 10 saranno messi a coltura in questo mese di gennaio, ma non è escluso che ci possa essere un ulteriore supplemento di 40 ettari di mandoricoltura. Altra cosa fondamentale è che questo frutto in guscio è molto ricercato dai consumatori, sempre più attenti a una sana alimentazione.

In Italia la coltura di mandorle è andata in disuso negli anni, a tal punto che si importa dall’estero circa 30.000 tonnellate di mandorle sgusciate. Un fatto questo incredibile se si pensa che a cavallo tra le due guerre, il nostro paese era il maggior produttore mondiale di mandorle.

Tra gli altri obbiettivi dell’azienda agricola c’è anche la realizzazione dell’essiccatoio e di un impianto di trasformazione, in questo modo potranno essere pronti circa 2.300 quintali l’anno di mandorle già sgusciate.