Ponte Vecchio

Il “Premio Ponte Vecchio” a chi ha promosso Firenze nel mondo

Sono 16 i vincitori del Premio Ponte Vecchio che assegna un bassorilievo in bronzo realizzato dalla fonderia Il Cesello di Firenze, a chi è legato a Firenze perché ci è nato, o per motivi affettivi e professionali. Venerdì 11 febbraio 2022 ci sarà la premiazione ufficiale nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio; una manifestazione promossa dall’associazione Toscana Cultura con il patrocinio del Comune di Firenze.

Come dichiarato dall’assessore Del Re si tratta di:

“un premio che valorizza l’impegno e il valore di personalità che si sono contraddistinte nelle loro diverse discipline nel corso dell’anno e che hanno tutte un elemento in comune: quello di aver promosso  Firenze nel mondo. Per questo, nonostante la difficile fase che ancora stiamo attraversando, insieme a Fabrizio Borghini e all’associazione Toscana Cultura, abbiamo voluto confermare anche quest’anno questa iniziativa”.

Premio Ponte Vecchio: chi sono i vincitori

I 16 vincitori sono personalità che arrivano da vari ambiti e settori come lo sport, l’arte, la ricerca, il giornalismo e lo spettacolo. Un esempio su tutti è la giornalista fiorentina Agnese Pini direttrice de La Nazione, prima donna in 160 anni di storia del giornale a ricoprire questo incarico.

Altri vincitori, solo per citarne un paio, sono Simone Fagioli filosofo, poeta e critico d’arte; Qiu Yi è invece consulente del Museo Nazionale d’Arte della Cina e presidente dell’Associazione di Arte e Cultura Contemporanea Cina e Italia.