Radio

In radio dal 15 gennaio torna Alta sostenibilità di ASviS e Radio Radicale

Torna alla radio lunedì 15 gennaio e ogni lunedì dalle 12:30 alle 13 Alta sostenibilità, la trasmissione ideata e realizzata dall’ASviS  e da Radio Radicale. In onda tutte le settimane fatti salvi i giorni dedicati alle dirette parlamentari, è disponibile anche in podcast per offrire spunti di riflessione e approfondimenti sull’attualità sociale, economica e ambientale in relazione ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 promossi dalle Nazioni Unite e sottoscritti dai 193 Paesi membri, inclusa l’Italia, nel settembre del 2015.

Dal Reddito di cittadinanza all’High level political forum, dal Pnrr ai flussi migratori, passando per la Legge di bilancio, la povertà educativa e la transizione energetica: ogni settimana insieme a esperti e ed esponenti del mondo accademico, politico o imprenditoriale, una lettura dei principali avvenimenti italiani e internazionali attraverso la lente dei 17 Goals.

In radio dal 15 gennaio Alta sostenibilità

Conducono Valeria Manieri (collaboratrice di Radio Radicale che lo scorso 15 dicembre ha ricevuto il Premio Pentapolis “Giornalisti per la Sostenibilità”), Ruggero Po (giornalista, già voce di Zapping e Radio Anch’io per Radio Rai) ed Elis Viettone (giornalista ASviS, coordinatrice area video e multimedia), con il supporto organizzativo di Francesca Spinozzi.

Ad analizzare le sfide e la complessità dei nostri giorni ma anche i passi in avanti e le buone pratiche si avvicendano ai microfoni di Radio Radicale esperti e ricercatori del mondo accademico, esponenti delle istituzioni e della classe politica nazionale e locale, società civile, settore imprenditoriale e rappresentanti dei Gruppi di lavoro dell’ASviS sui singoli Goal dell’Agenda, insieme per un focus sulle tematiche più rilevanti, in relazione alla cronaca, all’economia e all’iniziativa legislativa, con una particolare attenzione all’Europa e alle dinamiche globali.

Il fine di Alta Sostenibilità è offrire un tavolo di dibattito per affrontare i numerosi aspetti legati alla realizzazione dell’Agenda 2030 in Italia e nel mondo, ricordando gli Obiettivi che vanno dalla lotta alla povertà e alla fame alla transizione energetica verso fonti rinnovabili, dalla tutela delle risorse naturali al superamento del divario di genere, alla cooperazione internazionale.