Fiori all'occhiello e inclusione

Inclusione e inserimento lavorativo, ha aperto a Milano Fiori all’Occhiello

Fondazione La Comune, impegnata da trent’anni nella promozione di progetti di inclusione e inserimento lavorativo, ha aperto, sabato 16 settembre, il secondo negozio Fiori all’Occhiello. Dopo lo spazio di via Adige 6, zona Porta Romana, ecco il nuovo punto vendita di via Trivulzio 20, vicino alla fermata metro Gambara.

Tante le attività a cui si dedicano i giovani con abilità diverse che conquistano attraverso un lavoro decoroso e creativo la giusta dignità, l’autonomia e la conferma del loro inserimento nel tessuto sociale cittadino da protagonisti.

Nei primi 5 mesi di attività del 2023, il fatturato è cresciuto del 34% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – dichiara Marco Marzagalli, Presidente di Fondazione La Comune – sono aumentate le commesse di forniture per aziende così come i clienti che frequentano il negozio. In contemporanea, i giovani con disabilità che lavorano in negozio hanno migliorato le proprie competenze lavorative, ad esempio le due ragazze che fanno ormai parte in maniera stabile dello staff si stanno specializzando sempre di più nella preparazione di composizioni floreali; inoltre, è partita una nuova assunzione in articolo 14 (che ha portato a 4 il numero totale dei dipendenti con disabilità) e Fondazione La Comune ha attivato un tirocinio lavorativo per altri 3 giovani, della durata di 15 mesi.

Fiori all’Occhiello, i servizi nel negozio dedicato all’inclusione

Tra le attività della bottega dedicata alla bellezza della natura ed un lifesyle inclusivo e voluta dalla Fondazione La Comune elenchiamo:

  • vendita di piante e fiori;
  • composizioni e allestimenti floreali per matrimoni, battesimi, feste di laurea, compleanni;
  • manutenzione del verde (interni, esterni e terrazzi);
  • catering floreali per eventi;
  • sostituzione di piante condominiali;
  • allestimento di arredo di interni e terrazzi;
  • realizzazione di impianti di irrigazione professionali;
  • consulenza e progettazione di orti;
  • laboratori e progettazione di orti didattici per le scuole.

Nel nuovo negozio prestano la loro attività due giovani con disabilità, attualmente in tirocinio, obiettivo la conquista della piena autonomia nella gestione quotidiana una volta acquisite le necessarie competenze. Sono affiancati da professionisti con esperienza nel settore che prestano la loro opera e traferiscono le loro competenze a coloro che imparano.