Inquinamento ambientale: trovata una ditta non autorizzata

Inquinamento ambientale: trovata una ditta non autorizzata

I Carabinieri della Stazione Forestale di Napoli hanno denunciato tre titolari di una ditta con sede ad Arzano in via Squillace che facevano attività di recupero e di trasporto di rifiuti ferrosi senza avere un’autorizzazione. I militari hanno trovato – insieme a quelli della Tenenza locale – hanno scoperto gli uomini mentre stavano tagliando con un flex dei motorini di trasformatori per prendere, molto probabilmente, il rame e l’acciaio.

Sono stati trovati nel capannone anche alcuni cavi di rame tagliati ed altri trasformatori di cui non è chiara la provenienza. Nel corso di questa operazione i carabinieri hanno scovato anche un furgone usato per il trasporto di rifiuti pericolosi. “Sequestrati l’intero capannone, tutti i rifiuti al suo interno, l’impianto per sminuzzare i cavi elettrici, il rame ed il furgone”, riporta Ansa.

Altre news

A proposito di ambiente i sindaci della Città metropolitana di Napoli si sono dai appuntamento a Sorrento qualche settimana fa per il primo incontro dei Comuni Plastic free, promosso dall’Amministrazione locale e dalla Fondazione Univerde. L’obiettivo comune è quello di salvaguardare l’ambiente dalla plastica.

Sorrento ha accolto la prima edizione del meeting dei Comuni campani #PlasticFree. Un’iniziativa che si inserisce nel fitto calendario di attività che la nostra amministrazione ha messo in campo, fin da suo insediamento, per raggiungere nuovi primati sul fronte dello sviluppo sostenibile”, ha dichiarato Massimo Coppola, sindaco Comune di Sorrento.