Intervista a Luca Torchia, Responsabile relazioni esterne e sostenibilità Terna

L’Agenda 2030 ci indica un percorso “sostenibile” da perseguire in tempi rapidi. Cosa sta facendo Terna?

Le trasformazioni in atto nel settore energetico stanno generando una vera e propria rivoluzione industriale e la transizione graduale dall’utilizzo di fonti fossili a una ‘carbon-neutrality’ è una delle più grandi sfide dei nostri tempi. Negli ultimi 3 anni, Terna ha avviato e realizzato una profonda evoluzione, ponendosi al centro di questa rivoluzione e fornendo soluzioni per un sistema elettrico sempre più complesso e sostenibile. In questo contesto si inserisce il Piano Strategico 2020-24: innovazione tecnologica, digitalizzazione, persone, sostenibilità e progettazione partecipata continueranno a essere i nostri fattori abilitanti, con un impegno, nei prossimi 5 anni, da 7,3 miliardi di euro: un record di investimenti a supporto del Green New Deal europeo e della strategia nazionale per la decarbonizzazione. Per centrare questi ambiziosi obbiettivi investiremo circa 900 milioni di euro in innovazione e digitalizzazione, due elementi imprescindibili in un contesto energetico sempre più complesso e in continua trasformazione. Con l’aumento esponenziale degli impianti di produzione e consumo – e con l’incremento del contributo delle energie rinnovabili, non programmabili, cresce la complessità di gestione del Sistema che determina la crescente necessità di osservare e controllare in tempo reale la rete e le risorse connesse. Gli investimenti prevedono: nuovi sistemi digitali per il controllo e la diagnostica delle infrastrutture di rete, droni, robot e satelliti per il monitoraggio di elettrodotti e stazioni elettriche da remoto. Un altro dei driver di sostenibilità messi in campo da Terna è l’ascolto e il dialogo con il territorio, basato sul modello della progettazione partecipata. Dal 2017 a oggi sono stati organizzati circa mille incontri con le comunità locali per un sempre maggior coinvolgimento diretto di tutte le parti interessate nei processi di pianificazione e sviluppo delle opere: il doppio rispetto a quelli organizzati tra il 2014 e il 2016.

In Italia quali sono ancora le difficoltà che un’azienda trova nello sviluppo responsabile delle proprie attività?

Per Terna lo sviluppo responsabile è, prima di tutto, rappresentato dall’obiettivo di favorire la transizione energetica facilitando l’utilizzo delle fonti rinnovabili. Ma la sostenibilità rappresenta anche un approccio a 360 gradi in tutte le attività, interne ed esterne, dell’azienda. Questi obbiettivi richiedono un impegno costante e un’evoluzione che Terna ha sostenuto fortemente negli ultimi tre anni, iniziando dall’azienda, con le persone che lavorano al suo interno. Per operare una trasformazione importante è essenziale, infatti, condividerne il valore e su questo abbiamo concentrato sin dall’inizio le energie e trovato, insieme, nuovi modelli percorribili e responsabili. Quella di favorire il cambiamento culturale al proprio interno è la prima sfida che un’azienda deve affrontare per poter esportare l’approccio e il modello sostenibile anche all’esterno.

Comunicare le azioni virtuose: qual è la risposta dei media?

I media rivestono un ruolo determinante nel comunicare e agevolare lo sviluppo sostenibile delle aziende. Diventano essi stessi facilitatori di quel cambiamento culturale e strategico che vede impegnata Terna quotidianamente in tutti i territori. Il dialogo con le istituzioni e le comunità, finalizzato alla realizzazione di interventi integrati e partecipati con il territorio, non può avvenire senza il sostegno dei i mezzi di informazione, sia tradizionali che digitali, che quotidianamente danno voce a tutte le parti impegnate in questo percorso, dall’azienda ai territori, e a tutte le istanze che esse rappresentano. La sinergia tra media e aziende è un reciproco moltiplicatore di valore: sia per i progetti virtuosi che hanno bisogno di visibilità per la loro migliore realizzazione, sia per il mondo dell’editoria che, sempre più, mostra sensibilità verso i grandi temi della sostenibilità.

A cura della Redazione

#fontifossili #innovazionetecnologica #digitalizzazione #decarbonizzazione #infrastrutture #droni #sostenibilita #cambiamentoculturale #terna #editoria