Alla scoperta dell'Ipogeo del Necci nel quartiere Pigneto

Alla scoperta dell’Ipogeo del Necci nel quartiere Pigneto

È stato presentato in anteprima ad un piccolo gruppo di giornalisti nella mattinata di mercoledì 22 settembre 2021 e verrà inaugurato giovedì 23 l’Ipogeo del Necci, uno spazio sotterraneo che ha vissuto diverse epoche e che è stato ritrovato sotto lo storico locale del Pigneto (sito in via Fanfulla da Lodi 68) dai gestori Agathe Jaubourg e Massimo Innocenti.

Il processo di ristrutturazione – durato in tutto 8 mesi – insieme alle testimonianze degli abitanti del quartiere hanno dato vita ad un documentario dal titolo ERICOVERO. Storia profonda del quartiere Pigneto che verrà proiettato sabato 25 settembre al Pigneto Film Festival.

Le foto

L’Ipogeo del Necci comincia però il suo nuovo corso proprio il 23 settembre, con la mostra fotografica Cosplay di Fabio Trojano, che verrà esposta nell’ipogeo fino al 26 settembre, nell’ambito della quarta edizione del Pigneto Film Festival. L’ipogeo sarà poi visitabile ai clienti solo su prenotazione e al suo interno, tutti i curiosi verranno accolti dalla cantina di vini incastonata nel tufo e dall’incredibile “cave bar”, già ribattezzato come il “Sotto Sotto”.

Alla scoperta dell'Ipogeo del Necci nel quartiere Pigneto

Questi luoghi inediti, divisi in tre macro aree, sono stati bonificati e resi agibili dal lavoro di recupero dei gestori, che hanno deciso di dare a questo posto una connotazione di locale-cantina. All’interno dell’ipogeo è stato anche inserito un suggestivo cave bar per la degustazione di drink e la mescita delle più pregiate bottiglie di vino e bollicine, selezionate dal locale. A partire da fine mese infatti, sarà possibile scegliere dalla carta dei vini del locale, esclusive bottiglie conservate alla più ideale delle temperature per vivere un’esperienza originale per tutti i sensi.

Alla scoperta dell'Ipogeo del Necci nel quartiere Pigneto