maltempo firenze

Maltempo Toscana: rischio idrogeologico e scuole chiuse

Rimane in vigore fino a stasera alle 20 l’allerta arancione della Protezione Civile, diramata a causa del maltempo in Toscana.

La perturbazione che sta transitando sulla regione, porterà infatti piogge anche forti soprattutto nelle zone interne centro-settentrionali, con un rischio idrogeologico su tutto il territorio.

Maltempo Toscana: l’allerta della Protezione Civile, le scuole chiuse

La Protezione Civile sta monitorando la forte perturbazione che in queste ore mette a rischio il territorio toscano. Il maltempo interesserà per le prossime ore in particolare le province di Lucca, Pistoia, Prato, Firenze e Arezzo. Ecco di seguito i codici emessi dalla Protezione Civile per temporali forti e rischio idrogeologico:

  • codice arancione valido fino alle 20 di oggi, per le zone centro-settentrionali;
  • codice giallo con validità dalle 20 fino alla mezzanotte di oggi, per le zone nord occidentali;
  • codice giallo con validità dalla mezzanotte di oggi fino alle 20, per le zone meridionali isole comprese.

A causa dell’allerta maltempo sono subito subentrati alcuni disagi. Oggi infatti le scuole della Lunigiana, in provincia di Massa Carrara sono rimaste chiuse. La decisione di non far suonare la campanella nelle scuole, arriva dai sindaci dell’Unione dei Comuni della Lunigiana e riguarda gli istituti scolastici di tutti i comuni di questo territorio, a esclusione di quelli del comune di Fosdinovo.

Situazione critica anche ad Arezzo dove il Sindaco Alessandro Ghinelli, ha disposto con un’ordinanza la chiusura della scuola materna Acropoli di via Beato Angelico, perché vicina al torrente Castro. Come ha anche confermato il primo cittadino di Arezzo:

le forti precipitazioni potrebbero provocare l’esondazione del Castro, esponendo a rischio di carattere idrogeologico ed idraulico la struttura della scuola che si trova in dislivello rispetto al torrente.

Anche a Firenze la situazione è molto simile. Con l’allerta maltempo in Toscana, il Comune ha predisposto un’ordinanza per chiudere parchi e giardini pubblici comunali recintati dalla mezzanotte di oggi e fino alle 8 di domani venerdì 16 settembre.

Segnaliamo anche che l’ordinanza di Palazzo Vecchio, sospende la fermata Cascine della linea tramviaria T1 e vieta qualunque attività all’aperto nei giardini e parchi pubblici di Firenze. La decisione arriva dopo l’evento del 18 agosto sempre causato dal maltempo, quando un albero era caduto su un convoglio della tramvia, dentro il parco delle Cascine.