Meteo Roma Colosseo

Meteo di Natale, Italia divisa in due tra nebbia e caldo primaverile

Il fine settimana di Natale è in arrivo, ma non per tutti il meteo sarà quello più in linea con il periodo. Sul piano del meteo l’Italia sarà ancora una volta spaccata in due. Le previsioni per lo Stivale oscilleranno dalle serate più fredde e all’insegna della nebbia alle temperature ben oltre la media stagionale.

Anche in questo caso a scombinare le carte del meteo in Italia sarà un anticiclone africano, che porterà un caldo primaverile in alcune Regioni italiane. Non su tutte però, come anticipato in avvio. A sfruttare questo inatteso momento di bel tempo saranno perlopiù le zone del Sud.

Meteo Natale, le previsioni

La Vigilia di Natale, lo stesso 25 dicembre e il giorno di Santo Stefano saranno all’insegna del tempo stabile, più o meno soleggiato a seconda della Regione. Il Centro-Sud potrà contare sul meteo migliore e le temperature più alte, con punte anche oltre i 20 gradi. Un’anomalia climatica piuttosto rilevante, soprattutto se considerato che si parla di temperature superiori di 10 gradi rispetto alle medie stagionali.

Al Nord invece il bel tempo farà un po’ più fatica a imporsi, oltre a risultare pressoché impossibile l’arrivo del caldo primaverile previsto per il Sud. Le temperature massime delle Regioni settentrionali si attesteranno tra gli 8 e i 12 gradi Celsius. Possibile inoltre la formazione di banchi di nebbia in pianura e nelle vallate alpine.

Quanto durerà il bel tempo?

Un Natale meno freddo del solito quindi, ma per quanto andrà avanti questo accenno di primavera? Gli esperti invitano a non affezionarsi troppo a tali temperature, poiché è sempre in agguato una possibile incursione dei venti freddi dalla Siberia.

Anche se non sembra essere in dubbio questo breve periodo di tepore dicembrino, dal 27 dicembre in poi saranno possibili sviluppi più in linea con la stagione. Nei prossimi giorni il quadro diventerà più chiaro e si potrà capire se anche il Capodanno sarà all’insegna del bel tempo o se invece l’inverno tornare a farsi sentire.