Metro C

Metro C: il Governo sblocca i fondi per completare i lavori

La situazione della metro C a Roma è ancora in via di sviluppo. La terza linea della Capitale, dopo la metro A, la metro B (senza dimenticare la metro B1) doveva essere pronta già nel 2000. Nel 2025 la Città Eterna ospiterà il Giubileo eppure i lavori ancora non sono terminati. Ora però sembra essere cambiato qualcosa.

Il Governo ha infatti sbloccato i fondi per terminare la tratta inserendo il progetto nella Legge di Bilancio. Sono previsti 50 milioni di euro nel 2023 e più di 2 miliardi fino al 2032. Nel dettaglio la spesa sarà di 50 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2025. Successivamente 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2026 e 2027, 200 milioni di euro per il 2028 e il 2029, 500 milioni per il 2030 e il 2031 ed infine 450 milioni per l’anno 2032.

I primi finanziamenti per questa infrastruttura sono partiti addirittura agli inizi degli anni Novanta mentre l’apertura parziale è avvenuta nel 2014 con numerosi problemi al seguito. Il sindaco della città Roberto Gualtieri si dichiara soddisfatto, come ha sottolineato lui stesso a Parigi mercoledì 30 novembre nel corso del suo discorso per la candidatura di Roma a Expo 2030:

Ringrazio la Presidente del Consiglio Meloni per l’intervento che ha consentito di inserire nella legge di bilancio le risorse per il completamento della Metro C. È un’opera strategica per la Capitale e per il Paese, e indispensabile per potenziare il trasporto pubblico nel segno della mobilità sostenibile.

Metro C: le nuove tratte

La notizia dei fondi per la metro C arriva proprio in queste ore, quando è in corso per il terzo anno consecutivo l’evento 1M Sotto La Metro, la mostra diffusa di arte interattiva metropolitana nelle fermate Pigneto, Teano e Gardenie.

Attualmente sono queste le fermate operative:

  • Monte Compatri-Pantano;
  • Graniti;
  • Finocchio;
  • Bolognetta;
  • Borghesiana;
  • Due Leoni – Fontana Candida;
  • Grotte Celoni;
  • Torre Gaia;
  • Torre Angela;
  • Torrenova;
  • Giardinetti;
  • Torre Maura;
  • Torre Spaccata;
  • Alessandrino;
  • Parco di Centocelle;
  • Mirti;
  • Gardenie;
  • Teano;
  • Malatesta;
  • Pigneto;
  • Lodi;
  • San Giovanni.

In corso i lavori per il completamento della tratta T3 che comprende le stazioni di Amba Aradam/Ipponio e Fori Imperiali, nonché le gallerie della sub-tratta Fori Imperiali-Venezia.

Sono previste anche le tratte T2 Venezia-Clodio/Mazzini con 4 stazioni oltre questi due capolinea (Chiesa Nuova, San Pietro, Risorgimento e Ottaviano) e T1 Clodio/Mazzini-Farnesina. Ancora non finanziata la tratta C2 Farnesina/Grottarossa.