Risparmio energetico interruttore

M’Illumino di Meno 2023, Giornata per il risparmio energetico

Il 16 febbraio è il giorno di M’illumino di Meno 2023 e come ormai consuetudine ci accompagna attraverso la Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili. Una ricorrenza che ha preso il via 18 anni fa, il 16 febbraio 2005, in corrispondenza dell’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto. In quell’occasione la trasmissione Caterpillar, trasmessa da Rai Radio 2, invitò gli ascoltatori a spegnere tutte le luci non necessarie. Un gesto simbolico per ricordarci la necessità di rispettare l’ambiente anche dal punto di vista energetico, riducendo gli sprechi e scegliendo soluzioni più efficienti.

Giunta nel 2023 alla sua 19esima edizione, la ricorrenza può essere celebrata finalmente in maniera ufficiale. L’iniziativa è stata resa un appuntamento riconosciuto anche dall’ordinamento legislativo italiano grazie all’approvazione del Decreto Legge n. 17/2022 da parte del Parlamento. La Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili sarà d’ora in poi parte integrante delle celebrazioni italiane, sempre nella tradizionale data del 16 febbraio.

M’Illumino di Meno 2023, iniziative per il risparmio energetico

M Illumino di Meno 2023

Piazze, palazzi, monumenti nazionali e luoghi di lavoro aderiranno anche quest’anno all’iniziativa promossa da Caterpillar e Radio Rai 2. M’Illumino di Meno 2023 sarà influenzata inevitabilmente dalle conseguenze energetiche della guerra in Ucraina, che spinge ancora di più a ripensare gli attuali modelli energetici e a spingere verso le fonti rinnovabili. Occhi puntati soprattutto sulle Comunità Energetiche Rinnovabili, alleanze territoriali di cittadini ed enti pubblici che producono e distribuiscono energia da fonti alternative.

Cosa possiamo fare a casa o al lavoro per il risparmio energetico

Spegnere le luci non necessarie è senza dubbio un ottimo passo, contribuendo sia a ridurre i propri consumi che in alcuni casi a ridurre l’inquinamento luminoso. Altra buona idea è quella di ottimizzare l’utilizzo di energia in relazione agli elettrodomestici, ad esempio utilizzando lavatrici e lavastoviglie soltanto a pieno carico.

Dagli organizzatori di M’Illumino di Meno 2023 arrivano però alcune indicazioni per andare oltre il semplice consumo domestico. Anche la questione trasporti assume ormai una rilevanza assoluta sia in termini di emissioni di CO2 che di possibile risparmio energetico. Ogni volta sia possibile si può scegliere di utilizzare la bici, o magari un monopattino elettrico, al posto dell’auto: si conterranno i consumi di carburante e di conseguenza anche le spese per il rifornimento.

Utile anche riservare all’ambiente anche qualche altra buona azione. Ad esempio contribuendo a ridurre il proprio spreco alimentare, oltre che energetico, ma anche piantando degli alberi o effettuare correttamente la propria raccolta differenziata.