Mobilità, Meleo: Roma sempre più una fucina per la Smart Mobility

“Vogliamo che Roma diventi sempre più una fucina per la Smart Mobility, una città in movimento che rispetti l’ambiente e in cui i cittadini preferiscono lasciare a casa l’auto privata”. A dichiararlo, l’Assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo durante la presentazione del Primo Rapporto realizzato dall’Osservatorio Nazionale sulla Sharing Mobility a Roma.
Secondo l’assessora, la mobilità condivisa è sempre più protagonista nella Capitale. I maggiori operatori di car sharing a flusso libero a settembre 2016 contano a Roma un totale di oltre mille auto al servizio di cittadini e turisti. I tassi di utilizzo vetture sono in progressivo aumento rispetto alla loro fase iniziale e oggi si attestano a poco meno di 3 ore di utilizzo al giorno per ogni macchina. “Il tasso che può sembrare basso, ma è nettamente superiore a quello delle auto private – prosegue Meleo – Abbiamo poi attivato una rivoluzione di metodo facilitando l’entrata sul mercato di nuovi operatori. La disciplina adottata a Roma è quindi all’avanguardia nel panorama normativo di riferimento. Il car sharing a postazione fissa, gestito da Roma servizi per la Mobilità, è presente a Roma dal 2005. Ad oggi il servizio conta 160 vetture, 112 parcheggi, oltre 3200 iscritti. Anche la sharing mobility su due ruote è fondamentale. E noi siamo al lavoro per dotare la nostra città di un servizio di bike sharing degno di una Capitale europea”