app

Mobilità sostenibile: 3,3 milioni di euro del Pnrr, una sola app per muoversi

In arrivo una nuova app per la mobilità di Firenze con tutto quello che serve per spostarsi in città. La mobilità sostenibile di Firenze diventa sempre più digitale, con uno strumento che raccoglierà tutto ciò che è utile al cittadino per muoversi comodamente e rapidamente in città.

Uno strumento innovativo sviluppato a partire dalla App IF, che con un solo click permetterà di ottenere tutte le informazioni che servono. L’app è il frutto del progetto con cui l’Amministrazione comunale ha partecipato all’avviso Mobility as a Service for Italy (MaaS) nell’ambito del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza. Un finanziamento di 3,3 milioni di euro.

Mobilità a Firenze: Mobility as a Service for Italy, come funziona

Ma cosa si intende con Mobility as a Service for Italy? Si tratta di un nuovo modello di business per l’erogazione di servizi di trasporto agli utenti con l’obiettivo di creare alternative appetibili all’auto privata. Come a dire che finalmente a Firenze lasciare l’auto a casa non solo è possibile, ma è addirittura meglio. Come spiegato dall’assessore Giorgetti:

Grazie al finanziamento svilupperemo la piattaforma IF in modo da trasformarla da una piattaforma informativa sulla mobilità cittadina in uno strumento con cui l’utente può non solo pianificare uno spostamento, tramite il travel planner integrato e aggiornato in tempo reale, ma anche acquisire i servizi di mobilità come biglietti, abbonamenti, prenotazioni solo per fare qualche esempio. E non per un solo mezzo, ma anche di tipo multimodale, acquistando per esempio il titolo di viaggio del bus e l’ingresso al parcheggio, oppure il biglietto del treno e la bicicletta o il monopattino in sharing, il tutto con un’unica operazione sull’App.

In pratica i sistemi MaaS offrono agli utenti di Firenze diverse combinazioni di mobilità, tutte presentate come unico servizio attraverso un’unica app e un unico strumento di pagamento che può essere a scelta:

  • a consumo,
  • ad abbonamento mensile;
  • con tariffa omnicomprensiva a tempo o a distanza.

Il risultato per il l’utente è un’accesso personalizzato ad un pacchetto di servizi di trasporto pubblici e privati tra:

  • treni,
  • bus,
  • taxi,
  • car e bike sharing,
  • micromobilità,
  • noleggio auto.

La nuova app per la mobilità a Firenze rappresenta una vera e propria rivoluzione. Alle risorse in arrivo da Roma si aggiungono inoltre 600.000 euro di cofinanziamento dal bilancio comunale destinato alla premialità per gli utenti che scelgono spostamenti sostenibili.