Napoli per Ucraina: le iniziative promosse da Gaetano Manfredi

Napoli per Ucraina: le iniziative promosse da Gaetano Manfredi

Il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e l’Assessore alle Politiche Sociali Luca Trapanese invitano i napoletano a dare la propria disponibilità per aiutare la popolazione ucraina che sta affrontando la guerra. Dopo le sollecitazioni di residenti, professionisti ed associazioni è stato creato un form sul sito del Comune di Napoli. Ha dichiarato Trapanese:

Sono molto colpito dalla risposta travolgente dei cittadini napoletani che, numerosissimi, hanno risposto al nostro appello mettendo a disposizione non solo camere ma anche intere case. I napoletani confermano ancora una volta di avere un cuore grande. Ecco i primi dati: ad oggi 2 marzo 2022, con l’apertura del form di “richiesta aiuto”, sono pervenute oltre 600 mail con le quali si offrono circa 580 posti di cui la metà in case ad uso esclusivo. Circa 100 psicologi, 150 mediatori e 180 offerte di medicinali.

Non sono richiesti generi alimentari, vestiario, giocattoli e/o altro non indicato nel form. Ci si può rendere disponibili anche per:

  • Mediazione culturale
  • Alloggi in abitazione private
  • Alloggi in strutture alberghiere (hotel, alberghi)
  • Alloggi in strutture extra-alberghiere (casa vacanze, alloggi turistici, B&B, affittacamere, ostelli)
  • Alloggi in conventi
  • Alloggi in comunità
  • Supporto psicologico

Napoli per Ucraina: cosa succede nelle altre città

Non solo Napoli per Ucraina, ma anche Bologna, infatti qualche giorno fa il sindaco Matteo Lepore ha fatto sapere che dalla città si cerca di fare il possibile per stare accanto al popolo ucraino. Proprio per questo motivo è stata attivata una task force dedicata all’emergenza presieduta dall’assessore Luca Rizzo Nervo e sarà utile per dare risposte esaustive alle richieste di accoglienza e ai tanti cittadini che chiedono come poter aiutare. C’è una mail dedicata: BolognaperUcraina@comune.bologna.it.

Scrive il primo cittadino nella sua pagina ufficiale di Facebook:

Da questa sera Palazzo Re Enzo sarà illuminata con i colori della bandiera dell’Ucraina.
A quanti mi chiedono in queste ore dove inviare contributi economici per la popolazione colpita dalla guerra, segnalo:
Il conto corrente aperto dalla Regione dell’Emilia-Romagna, indicando la causale “EMERGENZA UCRAINA” – al seguente Iban: IT69G0200802435000104428964.
Campagna di Unicef, Unhcr, Croce Rossa: è possibile fare una donazione mandando un sms al numero 45525.