Novamont: “Tecnologie e innovazione nel rispetto dell’ambiente”

Tra le più importanti aziende a livello mondiale produttrici di bioplastiche biodegradabili e compostabili, Novamont (con il marchio Mater-Bi®), produce e commercializza un’ampia famiglia di bioplastiche innovative, ottenute grazie a tecnologie proprietarie nel campo degli amidi, delle cellulose, degli oli vegetali e delle loro combinazioni, che trovano applicazioni in svariati settori, quali raccolte differenziate, catering, GDO, packaging, nell’ambito agricolo e dell’igiene.

Le bioplastiche sono materiali con caratteristiche e proprietà d’uso del tutto simili alle plastiche tradizionali ma, al tempo stesso, biodegradabili e compostabili che consentono di ottimizzare la raccolta e la gestione dei rifiuti, ridurre l’impatto ambientale e contribuire allo sviluppo di sistemi virtuosi con vantaggi significativi lungo tutto il ciclo produzione-consumo-smaltimento.
Diminuiscono le emissioni di gas ad effetto serra, riducono il consumo di energia e di risorse non rinnovabili, completano un circolo virtuoso: le materie prime di origine agricola tornano alla terra attraverso processi di biodegradazione o compostaggio senza il rilascio di sostanze inquinanti.

L’elemento cardine del modello di Novamont è la bioraffineria integrata nel territorio, primariamente dedicata alla produzione di bioplastiche da fonti rinnovabili e volta alla creazione di filiere agroindustriali innovative a partire dalle aree locali, nel pieno rispetto della loro biodiversità, con un utilizzo a cascata della biomassa.
Nel 2015 in Italia sono arrivate le prime capsule di espresso compostabile, grazie alla partnership con Lavazza, attraverso l’integrazione di ambiente e agricoltura che contribuirà alla diminuzione delle emissioni di gas serra.
Il valore aggiunto è l’attenzione al fine vita del prodotto. Non ci sarà più il ciclo naturale acquisto- consumo-discarica poichè la capsula potrà essere smaltita come rifiuto umido e avviata al “compostaggio industriale.

La linea della famiglia di bioplastiche Mater-Bi® per il settore del Foodware comprende piatti, bicchieri, posate, ciotole, contenitori
monoporzione, cannucce, coppette e palette gelato che possono essere raccolti con lo scarto organico e avviati al compostaggio in digestione
anaerobica, riducendo la produzione di rifiuti indifferenziati e abbattendo significativamente l’emissione di gas a effetto serra.
Molteplici le soluzioni per l’imballaggio alimentare come la busta per il pane, prima e unica soluzione realizzata in carta con finestra in film,
idrorepellente e resistente alle sostanze oleose. Nell’ambito dei prodotti per la bioagricoltura, Novamont presenterà a breve i teli per pacciamatura, i vasetti, gancetti e fili erogatori di feromoni.

Nella pacciamatura agricola il film plastico viene posto sul terreno per trattenere l’umidità, prevenire la crescita delle malerbe e mantenere il suolo più caldo. Rispetto ai teli in plastica tradizionale, il film per pacciamatura Mater-Bi® offre un’alternativa agronomica ed ambientale più efficiente perché al termine del ciclo colturale non deve essere né rimosso né smaltito in discarica, ma si trasforma in sostanza organica, acqua e anidride carbonica, senza rilasciare sostanze nocive, minimizzando così drasticamente l’impatto ambientale e facendo risparmiare al coltivatore tempo e risorse.
Metodi innovativi e tecnologici che mettono in risalto la possibilità di fare ricerca sempre nel rispetto dell’ambiente e del territorio senza
trascurare le necessità e le esigenze del consumatore.