Piano Energetico Regionale

Nuovo Piano Energetico Regionale nel Lazio: zero emissioni CO2 entro il 2050

Presentato giovedì 28 luglio il nuovo Piano Energetico Regionale (PER) della Regione Lazio che ha trovato consensi dalla Giunta regionale. Il Presidente Nicola Zingaretti e l’Assessora alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale, Roberta Lombardi, assicurano l’azzeramento delle emissioni nette di CO2 entro il 2050

Questo documento è in fase di aggiornamento e avrà momenti specifici di ricalibrazione a seconda dell’attività di monitoraggio che avviene periodicamente dell’attuazione del processo di decarbonizzazione regionale in base alla quale si definirà se e come integrare gli interventi previsti. Ha dichiarato Roberta Lombardi, assessora alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale della Regione Lazio:

Nel nuovo Piano Energetico Regionale, anche alla luce dell’attuale contesto geopolitico internazionale, abbiamo capovolto il paradigma di fondo. Non seguiamo più lo scenario tendenziale del momento, come previsto nel precedente Piano. Disponiamo che sia il Green Deal a dettare la tabella di marcia della politica energetica regionale

Nuovo Piano Energetico Regionale nel Lazio: le novità

Tra gli obiettivi del nuovo Piano Energetico Regionale c’è quello di azzerare le emissioni di CO2, puntando al 100% di energie rinnovabili entro il 2050. Senza dimenticare intanto una riduzione del 55% entro il 2030.

Novità anche per il settore Trasporti: diminuzione del 40% delle auto private, incrementando altri modi di muoversi come car/scooter/bike sharing e aiuti per il trasporto pubblico locale. Per quanto riguarda la produzione da Fonti Energetiche Rinnovabili – Termiche (FER-C) ci sarà uno sviluppo delle pompe di calore. Inoltre della produzione da solare termico e la riduzione della dispersione di calore nei processi industriali. Ha concluso Zingaretti:

Oggi nel Lazio facciamo un grande salto nel futuro per raggiungere gli obiettivi ambiziosi che l’Europa si è data per combattere i cambiamenti climatici, abbattere le emissioni, spingere sulle fonti di energia rinnovabile. II nuovo Piano Energetico Regionale porta la nostra regione in prima linea su una missione fondamentale per il nostro futuro. Un progetto di sviluppo sostenibile da cui dipendono la qualità dell’ambiente in cui vivremo, il benessere delle persone, nuove opportunità per le imprese e per i lavoratori.