Parco agrivoltaico

Parco agrivoltaico “Terzo d’Aquileia”, la campagna crowdfunding per sostenerlo

Renantis lancia la campagna di lending crowdfunding per sostenere la realizzazione del parco agrivoltaico “Terzo d’Aquileia” (32,6 MW).  I lavori cominceranno a luglio 2023 in un terreno di 52 ettari, di cui circa 45 dedicati alla produzione di energia rinnovabile abbinata all’attività agricola. L’impianto produrrà circa 50 GWh di energia e soddisferà il fabbisogno annuo di oltre 16.500 famiglie.

Il Gruppo Renantis sviluppa, progetta, costruisce e gestisce parchi eolici onshore, impianti solari, sistemi di accumulo energetico e progetti eolici marini galleggianti in diversi Paesi del mondo.

Parco agrivoltaico, come funzionerà la campagna

Fra le siepi e i prati verranno seminate coltivazioni autoctone e posizionati gli alveari; l’impianto prevederà strumenti agricoli di tecnologia avanzata per rendere l’apicoltura più efficiente e sostenibile. La coltivazione contribuirà alla mitigazione dei cambiamenti climatici, alla tutela della biodiversità, alla protezione del suolo dagli effetti dell’erosione e alla creazione di habitat per la fauna selvatica e per le api, vere sentinelle dell’ambiente.

Si tratta di un’opportunità per tutto il territorio – spiega Marco Felettig, apicoltore locale che si occuperà della gestione della parte agricola – Grazie al corretto svolgimento dell’allevamento apistico, con alveari seguiti da personale qualificato, questi terreni saranno delle vere e proprie oasi ecologiche inserite in un territorio antropizzato e coltivato. Le specie arboree ed erbacee contrasteranno il calo di biodiversità registrata negli ultimi anni nelle zone agricole, fungeranno da riparo e forniranno alimentazione agli insetti impollinatori, che troveranno aree protette fondamentali per la loro sopravvivenza e influenzeranno positivamente anche i terreni circostanti.

La campagna di lending crowdfunding “Coltiviamo Energia” durerà 60 giorni e ha l’obiettivo di creare valore condiviso, con un riscontro tangibile per le comunità locali e la collettività. A beneficare del nuovo Parco saranno gli abitanti di Terzo di Aquileia (Ud) e di Cervignano del Friuli (Ud) che riceveranno oltre all’energia pulita anche un rendimento annuo lordo del 6,5%; per gli altri residenti del Friuli Venezia Giulia, il valore fissato è al 5,5%. In un secondo momento, l’opportunità di finanziamento sarà aperta anche ai dipendenti italiani di Renantis.

Il rendimento dell’investimento

Attraverso la piattaforma Ener2Crowd sarà possibile per i singoli cittadini partecipare alla realizzazione del Parco agrivoltaico con importi compresi tra 200 euro e 10mila euro, ricevendo una remunerazione annuale sul prestito effettuato per 36 mesi, con possibilità di uscita anticipata e recupero integrale del capitale versato, a fine periodo.

Da oltre quindici anni il nostro Gruppo conduce con successo iniziative di condivisione del valore creato dai nostri impianti rinnovabili- commenta Giangiacomo Altobelli, community manager di Renantis in Italia – Nel 2021 abbiamo lanciato la nostra prima campagna di lending crowdfunding in Sicilia, in provincia di Ragusa, con un alto livello adesione da parte della comunità locale. Questa nuova iniziativa in Friuli Venezia Giulia è una testimonianza ulteriore del nostro impegno sostenibile, che si basa sul caring, sulla cura per il territorio e le persone che vivono intorno ai nostri impianti.

Il lending crowdfunding è solamente una delle numerose iniziative messe in atto da Renantis a favore del territorio. Tra i prossimi impegni del Gruppo nel coinvolgimento delle comunità del Friuli Venezia Giulia la promozione dell’occupazione e della catena di fornitura locale, che sarà coinvolta nel cantiere di Terzo di Aquileia e in tutta la fase di esercizio del nuovo impianto. Nel mese di aprile Renantis organizzerà un Contractors’ Open Day, per presentare alle aziende locali il progetto e le opportunità di lavoro che lo stesso potrà generare sul territorio.