Parco Regionale dei Castelli Romani

Parco dei Castelli Romani, nuovi pannelli informativi con i fondi del 5×1000

Il Parco dei Castelli Romani attraverso il 5×1000 ha ricevuto fondi utilissimi che ha potuto destinare alla realizzazione di pannelli informativi, con relativi capannini in legno, da collocare in punti di particolare interesse dell’Area protetta.

Alcuni sono stati recentemente installati presso il bosco del Cerquone a Rocca Priora, sul lago di Albano a Castel Gandolfo, nei pressi della Fonte Ontanese a Lariano. Altri, già predisposti, saranno collocati prossimamente in località Vivaro nel comune di Rocca di Papa e a Velletri.

L’intervento ha lo scopo permettere ai frequentatori del parco di conoscere quattro siti di importanza europea chiamati “Zone Speciali di Conservazione” presenti all’interno del perimetro dell’area protetta. Queste aree, istituite su proposta della Regione Lazio, fanno parte della rete ecologica Natura 2000, istituita ai sensi della Direttiva 92/43/CEE “Habitat” per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario.

Parco dei Castelli Romani, i nuovi pannelli informativi

L’attività ha avuto anche lo scopo di aggiornare e sostituire alcuni vecchi pannelli che necessitavano di ripristino a causa del deterioramento provocato dall’effetto degli agenti atmosferici e del trascorrere del tempo. La progettazione dei nuovi pannelli è avvenuta in conformità con l’identità visiva della Regione Lazio, e riprendendo i colori che caratterizzano il parco, presenti nel logo ufficiale.

Il Personale addetto al laboratorio del legno e della montagna dell’Ente, dopo aver realizzato i capannini e inserito i pannelli, ha provveduto alla posa in opera dei primi e prossimamente terminerà di collocarli in tutti i siti di importanza comunitaria.

L’Area protetta racchiude una biodiversità diversificata con caratteristiche specifiche a seconda dei luoghi che si visitano. I pannelli informativi sono uno strumento essenziale per aiutare i fruitori a conoscere le peculiarità di un luogo, attraverso le notizie di base relative alle caratteristiche di specie animali e vegetali presenti nella zona, ed una piccola mappa per l’orientamento. Rappresentano uno strumento per sensibilizzare sui corretti comportamenti da tenere all’interno dell’area protetta e includono riferimenti relativi ai numeri utili da contattare in caso di necessità.