Parco della Marinella

Parco della Marinella: ripresi i lavori per il nuovo verde urbano

Nella mattinata di mercoledì 20 luglio sono ricominciati i lavori al Parco della Marinella di Napoli. Ricordiamo che si tratta della creazione di un nuovo parco urbano di circa 30mila mq in via Vespucci. Attualmente sono in corso le operazioni di recupero e/o smaltimento dei rifiuti.

Il cantiere fa parte del progetto Patto per Napoli, a valere sulle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione FSC 2014/2020, con un finanziamento di 4.999.998,83 euro. Ha dichiarato l’Assessore al verde Vincenzo Santagada:

Parallelamente all’avvio dell’attività di movimento dei rifiuti di durata presunta pari a circa 4-5 mesi nel corso del mese di settembre si avvieranno anche i lavori di realizzazione del fabbricato ristoro che è posto all’intersezione tra via Amerigo Vespucci e via della Marinella (posto in adiacenza a una delle aree da bonificare) e si procederà inoltre al completamento dei muri di delimitazione con relative opere in ferro e rivestimenti in pietra lavica. A partire dal completamento della bonifica, saranno necessari ulteriori 6 mesi per il completamento dei lavori

Parco della Marinella

Ma quando aprirà il Parco della Marinella? I primi lavori risalgono addirittura agli anni Novanta, quindi sono passati circa trenta anni dall’inizio del progetto. In questo piano sono previsti tre ingressi, quaranta aiuole, una agorà e una struttura sportiva polifunzionale. Il parco sarà attraversato da una pista ciclabile e andrà da Torri aragonesi al mercato ittico.

L’apertura di questo parco sarebbe una svolta per Napoli, visto che non c’è molto verde urbano. Ha dichiarato lo scorso anno Luigi Felaco, allora assessore al Verde del Comune:

Napoli può e deve fare uno sforzo maggiore in questa direzione ma dobbiamo anche ricordare che, storicamente, la città è stata progettata con pochi parchi. Motivo per cui sarà fondamentale indirizzare finanziamenti alla manutenzione e riqualificazione di quello esistente. In questa direzione vanno i 13 milioni che Città metropolitana ha stanziato per le 13 aree verdi cittadine.