Parma 20+21: verso una Community smART, il 5 e 6 luglio

L’Italia ospita uno straordinario patrimonio artistico, architettonico, umanistico, scientifico, paesaggistico ed eno-gastronomico.
Le città italiane, con le loro bellezze, difficoltà e contraddizioni devono e possono diventare i luoghi simbolo dell’intreccio virtuoso tra innovazione, beni culturali, turismo e resilienza che le renderebbe ancora più uniche nel mondo.
Italia smART Community, promosso da Pentapolis ed Eco in Città, fa tappa a Parma, il 5 e 6 luglio, presso l’Auditorium Carlo Mattioli di Palazzo del Governatore, in Piazza Garibaldi, per il 3° Summit annuale, con la volontà di coinvolgere istituzioni, governo, imprese, enti di ricerca, università, fondazioni, società civile, media, start up su un obiettivo comune: la costruzione di una società digitale e sostenibile per una maggiore valorizzazione e migliore fruibilità dei beni culturali. Due giorni di convegni e iniziative speciali dedicati all’incontro tra innovazione, patrimonio artistico e turismo; creando così una community di stakeholders per sviluppare progetti b2b, ma con forte interesse per il largo pubblico e con particolare attenzione ai Millennials. “In questi mesi abbiamo integrato la redazione de La Carta digitale – afferma Massimiliano Pontillo, Portavoce di Italia smART Community – che verrà pubblicata durante la kermesse”.
Sarà presentato il progetto di ricerca Italia smART Map, che avrà lo scopo di mappare via via le smART communities italiane.

In chiusura della prima giornata, l’assegnazione del Premio ISC 2021 rileverà quel progetto che ben rappresenti i valori promossi dall’iniziativa, in una serata con due particolari performance:
Degustazioni teatralizzate – Lo spirito del Parmigiano e del Balsamico Amico, a cura di Koinè
Entanglament – Concerti di idee nel Quinto Paesaggio, di Alessandro Ottodix Zannier

Il giorno successivo l’evento terminerà con un Walkabout, conversazione peripatetica radionomade, a cura di Carlo Infante (Urban Experience) in streaming web-radio.
Il Network italiano delle smART Communities (www.italiasmartcommunity.it) prevede anche l’organizzazione di un Tour con tappe regionali itineranti, oltre al Summit annuale, che valorizzino le eccellenze presenti nel nostro Belpaese alimentando, al contempo, un circolo emulativo virtuoso e creando così una vera e propria “rete” culturale nazionale, portatrice di nuovi valori.
#itscommunity

Il Summit di Italia smART Community si avvale della partecipazione e contributo di:

ISTITUZIONI
UNESCO Italia, Presidenza Consiglio dei Ministri, Ministero Beni Culturali, Ministero Infrastrutture e mobilità sostenibili, Ministero Innovazione
ANCI, Regione Emilia Romagna, Provincia Parma, Comune Parma

ENTI
ASviS, Enit, Invitalia

FONDAZIONI
Fondazione Fitzcarraldo, Fondazione Riusiamo L’Italia, Geoknowledge Foundation, Promo P.A. Fondazione
ASSOCIAZIONI
Associazione Italiana Biblioteche, Cultura Italiae, Green Building Council Italia, Hackability, Nuvolaverde, Nuvola Project, Urban Experience

ENTI di RICERCA
Enea

UNIVERSITA’
Università di Parma

MEDIA
AgCult, Eco in Città, Forbes Italia, Key4Biz, Gazzetta di Parma

Contatti media: ufficiostampa@pentapolis.eu

Pentapolis nasce nel 2006 come associazione culturale, nel 2012 diventa una Onlus, nel 2021 si costituisce in tre realtà, ciascuna con una propria specializzazione e funzionalità operativa: Pentapolis Institute ETS, Pentapolis Communication SB, Pentapolis Goal4Planet ASD.
Tre anime che condividono un’unica idea dal valore universale: promuovere una comunità urbana glocale più sostenibile, giusta ed equa.
Diffonde gli obiettivi di sviluppo sostenibile dettati dall’Agenda 2030 (ONU), soprattutto nei contesti urbani (Polis), ed è attiva in diversi settori: giornalismo, comunicazione, scienze sociali, ricerca, formazione, eventi, cercando di apportare un contributo di valori, progetti e iniziative.
Un laboratorio di idee e una factory, con attenzione al Presente e la proiezione al Futuro.
Pentapolis è un think tank dove le istituzioni nazionali, gli enti locali, le imprese, la società civile, il mondo della ricerca, i media e i cittadini si connettono, incontrano, confrontano, dialogano e agiscono.