Mobilità sostenibile: la nuova passerella ciclopedonale

La mobilità sostenibile di Firenze godrà di un’ulteriore sviluppo. La Giunta comunale ha infatti da poco approvato il progetto della nuova passerella ciclopedonale sul Mugnone che collegherà le piste ciclabili di via di Novoli e viale Redi. In questo modo sarà realizzato un percorso continuo e protetto che attraverserà Firenze da sud-est a nord-ovest. Una passerella ciclopedonale che tutti i cittadini potranno utilizzare per gli spostamenti e le passeggiate in città.

La passerella consentirà di collegare dei punti strategici e frequentati di Firenze: il Nuovo Palazzo di Giustizia, il Polo Universitario di Scienze Sociali, la stazione ferroviaria di Rifredi, il Nuovo Pignone e le molte altre attività produttive poste lungo via Panciatichi e via Perfetti Ricasoli, il Polo Scientifico Universitario nel Comune di Sesto Fiorentino.

Mobilità sostenibile: la passerella ciclopedonale di Firenze

La passerella sarà larga 4,70 m e lunga 40 m circa. Il progetto prevede un rivestimento con pannelli di acciaio corten; sarà dotata anche di un parapetto di 1,60 m sempre in corten, con la parte superiore in vetro. Le rampe di salita dal piano stradale saranno realizzate in corrispondenza degli appoggi della struttura, collocati sul lato di via di Novoli e di viale Redi.

La realizzazione della pista dimostra come Firenze punti a sviluppare sempre di più la mobilità sostenibile attraverso il progetto della Bicipolitana; un progetto possibile grazie alla collaborazione tra il Comune, Fiab e Firenze Ciclabile.