Il Patto per Firenze: le strategie di sviluppo del territorio

Quella di ieri è stata una giornata importante per la città Firenze, che ha firmato il documento con gli obbiettivi del Patto per il lavoro e per lo sviluppo, dove sono coinvolti soggetti importanti come Comune, Città metropolitana di Firenze e Regione Toscana, Camera di commercio, sindacati; oltre ad altre istituzioni e associazioni.

Patto di Firenze: lo sviluppo delle infrastrutture

Per quanto riguarda lo sviluppo delle infrastrutture questi sono gli obbiettivi prioritari da raggiungere a Firenze:

  • completamento del sotto attraversamento dell’alta velocità a Firenze;
  • completamento del sistema tramviario nell’area metropolitana;
  • la nuova linea tramviaria tra Prato (dal Pecci) a Firenze (Peretola);
  • completamento della terzia corsia dell’autostrada A1;
  • potenziamento degli scali aeroportuali di Firenze e Pisa;
  • completamento dei lavori di riqualificazione della Fortezza da Basso;
  • realizzazione di impianti idonei a chiudere il ciclo di rifiuti in Toscana.

Patto di Firenze: lo sviluppo del turismo

Per il turismo invece queste sono le priorità:

  • individuare una strategia comune che allarghi i flussi turistici dell’area metropolitana e diversifichi l’offerta,
  • favorire il turismo sostenibile.

Il documento presentato e firmato pone l’attenzione anche su altri nodi fondamentali che riguardano il commercio e i servizi ai cittadini. Altri obbiettivi importanti sono quindi anche:

  • favorire il commercio di prossimità nella modalità e-commerce di botteghe e negozi locali con l’apertura di un marketplace; anche per valorizzare prodotti di qualità con marchio toscano;
  • valorizzazione dei quartieri con moderni servizi dedicati ai residenti;
  • una piattaforma digitale con servizi per le famiglie residenti (assistenza anziani, aiuto giovani famiglie).

Il Patto indica dunque obbiettivi concreti e sostenibili per lo sviluppo di questo territorio urbano, con la speranza di arrivare presto anche alla firma del documento del Patto regionale per lo sviluppo e il lavoro della Toscana.