Piccoli grandi campioni con il sostegno del WWF

Campioni si diventa. Certo, il talento aiuta, ma non è necessario se vuoi diventare un campione del clima. In questo caso, basta rispettare e amare l’ambiente. Ecco l’idea di base della bellissima iniziativa “Campioni del Clima” del canale Cartoon Network, con il sostegno del WWF, per sensibilizzare i più piccoli sulle tematiche ambientali.

È stato lanciato, a partire da giugno, un coloratissimo e divertente sito web in 18 lingue diverse (https://cartoonnetworkclimatechampions.com/it-it), grazie al quale i bambini, dai 6 ai 12 anni, di quasi tutte le parti del mondo, restando a casa o da scuola, potranno mettere in atto tante piccole sfide quotidiane, contribuendo così alla tutela dell’ambiente.

Con questa iniziativa, Cartoon Network vuole dimostrare come anche il più piccolo gesto possa davvero fare la differenza nella battaglia per il clima. In più, rivolgendosi ai giovanissimi, può contribuire al formarsi di una generazione green di ragazzi, con l’obiettivo di dar vita a una vera e propria comunità formata da chi dovrà, in un futuro non troppo lontano, affrontare una delle più grandi sfide dei nostri tempi.

Il sito “Campioni del Clima”, che resterà attivo tutto l’anno, riporta tantissimi quiz, giochi e oltre 100 piccole sfide pensate per i più piccoli: grazie ai suggerimenti illustrati nel sito, i bambini impareranno a piantare fiori selvatici per le api in un vaso di cartone fatto a mano, a costruire delle meduse con bottigliette di plastica riciclate per celebrare le meraviglie dell’oceano, a realizzare dei simpatici vasi per le piante utilizzando delle bottiglie e ispirandosi ai personaggi più famosi e amati di Cartoon Network.

Grazie a una mappa aggiornata in tempo reale, i più piccoli potranno tenere traccia delle sfide suggerite dal sito e messe in campo nella loro quotidianità, diventando dei veri Campioni del Clima, e confrontarsi con i ragazzi di tutto il mondo che hanno aderito all’iniziativa. Il sito dimostrerà come questi giovanissimi Campioni stiano facendo davvero la differenza, fornendo approfondimenti e dati continuamente aggiornati sulla miriade di modi in cui i bambini affrontano queste tematiche da un paese all’altro.

di Elena Sofia Midena