Torna Pascalina, la pizza che sostiene la ricerca del Pascale

Torna Pascalina, la pizza che sostiene la ricerca del Pascale

Torna la Pizza Pascalina, nata da un progetto in collaborazione con l’Istituto Nazionale Tumori IRCCS di Napoli, Fondazione G. Pascale che vuole diffondere il verbo di una corretta alimentazione e supporta progetti di ricerca scientifica.

A realizzarla è stata Don Peppe, pizzeria presente a Caserta, all’interno del Centro Commerciale Campania, a Venezia, all’interno del Centro Commerciale Nave De Vero, a Verona, all’interno del Centro Commerciale Adigeo e presso il Centro Commerciale Le Corti Venete, e a Roma all’interno del Centro Commerciale GranRoma.

Gli ingredienti

La Pizza Pascalina nasce dagli studi realizzati proprio dall’Istituto sulle proprietà benefiche di alcuni cibi e dalla competenza sulla pizza di Gianluca Passeggio e Mara Mincione, oltre ad aver coinvolto diversi ristoratori e maestri pizzaioli. Come fa sapere NapoliToday, la Pizza Pascalina ha al suo interno ingredienti sani come farina di frumento Caputo tipo 1, friarielli campani, pomodoro corbarino o pomodoro San Marzano, olio extra vergine d’oliva del Cilento, noci, olive di Caiazzo, aglio e peperoncino.

“Oggi è importante aumentare la cultura legata a una cucina prevalentemente vegetale, ancora troppo spesso considerata meno gustosa. – ha dichiarato Gianluca Passeggio, Co-fondatore e Brand Manager di Don Peppe – La nostra filosofia non porta semplicemente in tavola un buon piatto ma mira a diffondere un sapere gastronomico rifacendosi in particolare alla tradizione napoletana. Desideriamo trasferire un’esperienza di piacere a tutto tondo, che parte dalla terra e arriva fino alla tavola attraverso l’ambiente accogliente e ospitale dei nostri ristoranti”.