posate biodegradabili

Plastica biodegradabile: un successo secondo i dati sul riciclo di Biorepack

L’ultima relazione di Biorepark, il consorzio nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile, mostra i numeri riferiti all’attività svolta nel 2021. Dati alla mano si capisce subito come il lavoro svolto dal consorzio, sia nettamente cresciuto nell’ultimo anno.

Ciò dimostra come il settore delle bioplastiche compostabili stia mettendo radici sviluppandosi sempre di più. Un dato su tutti lo dimostra: la quantità di imballaggi riciclati rispetto all’immesso al consumo è già attualmente superiore rispetto all’obiettivo minimo di legge previsto per il 2025 (pari al 50%).

Plastica biodegradabile: i dati della relazione Biorepack

Nel 2021 il consorzio che si occupa del riciclo della plastica compostabile ha riciclato 38.400 tonnellate di imballaggi in plastica biodegradabile; equivalgono al 51,9% degli imballaggi immessi sul mercato nello stesso periodo (74.000 tonnellate).

Un altro dato rilevante riguarda il numero delle imprese consorziate, che in un anno sono passate da 6 a 202. A queste si aggiungono 330 organismi convenzionati, per un totale di 3.706 Comuni serviti; qui abitano oltre 36 milioni di persone (ovvero il 61% della popolazione italiana). Il presidente di Biorepack Marco Versari, ha commentato così questi numeri:

Questi numeri, dopo appena un anno dalla nascita di Biorepack, dimostrano quanto sia stato importante aver creato questo nuovo consorzio all’interno del sistema Conai per garantire un trattamento corretto all’innovativo comparto delle bioplastiche compostabili.

In particolare va salutato con soddisfazione il fatto che il dato sulla quantità di imballaggi riciclati rispetto all’immesso al consumo sia già oggi superiore rispetto all’obiettivo minimo di legge previsto per il 2025 (pari al 50%) e assai vicino a quel 55% fissato per il 2030.

L’utilizzo e quindi il riciclo della plastica biodegradabile è aumentato significativamente come risposta alla direttiva Sup (Single use plastic) dell’Unione Europea; questa è entrata in vigore a gennaio e che ha dato il via libera alla rivoluzione green.

Dall’inizio dell’anno infatti secondo la direttiva 904/Ce del 2019 sono vietati tutti i prodotti realizzati in plastica monouso. Stop anche i prodotti in plastica oxo-degradabile e gli attrezzi da pesca contenenti plastica.

Biorepack ha promosso il Premio “Dalla Terra alla Terra” attribuito a “The Ants & the Grasshopper” di Raj Patel e Zak Piper (Malawi, 2021).