Dati del Punto sostenibile

  • Città: Milano
  • Annotazioni: aperti da novembre a febbraio 6.30-20; marzo,aprile e ottobre 6.30-21; maggio 6.30-22; da giugno a settembre 6.30-23.30
Tipo:Tipologie Aree Verdi

IGiardini Pubblici Indro Montanelli sono dedicati al giornalista scomparso nel 2001 e si trovano in zona Porta Venezia. Nel 1780 l’Arciduca Ferdinando d’Asburgo-Este, Vicerè a Milano, incaricò l’architetto Giuseppe Piermarini di trasformare quest’area in un parco pubblico, inglobandovi anche gli spazi acquisiti di due monasteri, entrambi con propri giardini. 

L’ampliamento ovest, fino a Via Manin, fu realizzato dall’architetto Giuseppe Balzaretto nel 1856-62, seguendo la nuova moda del giardino all’inglese, con alture, ruscelli e laghetti artificiali, inglobando la proprietà Dugnani, compreso il palazzo seicentesco. Nella seconda metà del XIX secolo si aggiungono al Museo di storia naturale voliere e gabbie per cervi, scimmie e una giraffa dando vita all’ex Zoo, chiuso in seguito alle richieste degli ambientalisti nel 1992.
Presenti il Civico Planetario Ulrico Hoepli e il Museo Civico di Storia Naturale, monumenti dedicati a personalità milanesi e non del XIX secolo e la statua di Vito Tongiani che raffigura Indro Montanelli.
Sul Monte Merlo, in un edificio in stile eclettico progettato da Giuseppe De Finetti si trovava il padiglione del caffè, diventato scuola materna dopo il restauro del 1920. Sul lato corte di palazzo Dugnani vi è una grande vasca con fontana.
Da vedere la monumentale meta sequoia, un filare di ippocastani, un cipresso calvo sulle rive del laghetto e un platano centenario.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.