Pianeta Verde

Nell’ultimo anno, un improvviso boom dei negozi con prodotti a base di canapa, ha scatenato la curiosità del pubblico (le stima parlano di 400 negozi in Italia). Nascono con l’intento di educare e sensibilizzare sul tema della canapa in un periodo in cui il mercato, la consapevolezza del consumatore e il bisogno di uno stile di vita a basso impatto spingono verso la ricerca di nuove risorse ecosostenibili.
La canapa (oggi utilizzata anche in edilizia) è una pianta rinnovabile, adattabile, non teme il gelo, cresce più velocemente delle piante infestanti e non necessità perciò di erbicidi, per venir su forte e robusta chiede addirittura poca acqua.
In nessuno degli spazi vendita si può acquistare cannabis con un Thc (principio attivo) superiore allo 0,2, vietato l’uso all’interno del negozio e la coltivazione (i semi della famosa foglia a 7 punte sono da collezione). Tanti i prodotti che ne scaturiscono: t–shirt, scarpe, accessori, alimenti vegani, biodinamici, biologici freschi, dietetici, cosmetici, articoli per fumatori (dai liquidi per sigarette elettroniche a bong, grinder e vaporizzatori), semi e oggettistica di supporto per la coltivazione. Oltre alle piantine allo stadio vegetativo si trovano bevande energetiche e vaporizzatori per il Cbd, il cannabidiolo con proprietà rilassanti e antinfiammatorie.