Riserva Naturale Regionale Macchia di Gattaceca

L’Area Protetta si estende tra la valle del fiume Tevere e i monti Cornicolani, comprendendo la vasta Macchia del Barco con aree adibite a coltivazioni e pascoli (vi passa all’interno un tratto autostradale della A1). Ad est il Bosco Nardi, noto anche come Bosco di Grotte Cerqueta. Interessante il fenomeno del carsismo con il Pozzo del Merro, dolina tra le più profonde del mondo, esplorata dagli speleologi fino ad una profondità di 310 metri; intensa la vegetazione a parete e particolare la presenza di un lago sul fondo.
Tanti i mammiferi: volpe, tasso, istrice, faina, donnola, martora. A spiccare il volo cuculo, upupa, ghiandaia e passeri. Tra i rapaci notturni civetta, allocco, assiolo, barbagianni; tra i diurni poiana e gheppio. I rettili sono rappresentati dal geco, dall’orbettino, dalla lucertola campestre, dal ramarro. Tra gli anfibi la rana verde, il rospo, il tritone comune ed il crestato.

Estensione: 997 ha
Comune: Mentana, Monterotondo, Sant’Angelo Romano
Gestore: Provincia di Roma
Sede: c/o Provincia di Roma, Ufficio Conservazione Natura – Via Tiburtina 691 – 00159 Roma