Poste Italiane: le cassette rosse diventano smart nel rispetto dell'ambiente

Poste Italiane: le cassette rosse diventano smart nel rispetto dell’ambiente

Una bella novità per Poste Italiane a Napoli che ha pensato a modificare le storiche cassette d’impostazione dal colore rosso vivo: nello storico palazzo in piazza Matteotti nella giornata del 12 febbraio 2022 sono state presentate le prime cassette postali “smart” della città. Racconta Carlo Gargiulo, responsabile qualità di Poste Italiane, come riporta Il Mattino:

Abbiamo pensato di sviluppare o meglio modificare le cassette che un tempo erano dotate di un asset statico. Oggi ci troveremo difronte a due tipi di cassette, uno che non ha uno schermo, ma che ha dei sensori interni, che ci riportano la temperatura, l’umidità, l’inquinamento atmosferico, e non solo, ma c’è un altro sensore, che mi dice se all’interno è stata introdotta corrispondenza o meno».

Le informazioni rilevate saranno messe dentro un database aziendale che daranno modo al portalettere di prendere le corrispondenze solo nelle cassette complete, evitando così traffico e perciò inquinamento ambientale. Aggiunge Gennaro Di Domenico, responsabile produzione di Poste Italiane:

Questa nuova evoluzione è importante perché ci permette di sapere da remoto se all’interno delle cassette ci sono corrispondenze. Permettendo una ridotta presenza di furgoni sul territorio, chiamati a fare la raccolta, perché la si potrà pilotare laddove ci sono esigenze maggiori

Come funzionano le nuove cassette

Per le zone ad alto traffico è stato messo anche lo schermo nelle cassette rosse di Poste Italiane, dando anche le informazioni direttamente alla cittadinanza, ossia temperatura, umidità e livelli di inquinamento dell’aria.

A Napoli ce ne sono in tutto 13 in diverse zone della città: oltre quella appena citata in piazza Giacomo Matteotti numero 2, nell’atrio dell’edificio centrale di Poste, in via Giorgio Arcoleo 48/A, via Giordano Bruno 199, via Giulio Cesare 99, via Diocleziano 228, via Domenico Cimarosa 27/A, corso Europa 74, piazza degli Artisti 27, via San Carlo 13, piazza Giuseppe Mazzini 1, via Abate Minichini 1/E, via Arena della Sanità 29, corso Meridionale 20.