piazza scolastica pedonale

Prima piazza scolastica pedonale a Bologna pronta entro l’autunno

A Bologna arriva la prima piazza scolastica pedonale grazie alla riqualificazione dell’area tra il mercato rionale di Chiesa Nuova e le scuole Tambroni, nel quartiere Santo Stefano. Si tratta della prima iniziativa di trasformazione definitiva di uno spazio carrabile.

Particolare attenzione al tema della sostenibilità con soluzioni che vogliono garantire la mobilità sostenibile e azioni per ridurre la CO2. Senza dimenticare numerosi spazi verdi con un nuovo albero e delle piante, nonché la sostituzione del pavimento in asfalto con materiale drenante. Secondo il segretario cittadino Andrea Forlani, ex presidente del quartiere Santo Stefano, però ci sono dei problemi:

Il progetto comporterà problemi oggettivi: lo spostamento dell’area di carico-scarico delle merci renderà più difficoltosa e faticosa l’attività delle lavoratrici e dei lavoratori del mercatino […] Non siamo contrari alle pedonalizzazioni né alla creazione di spazi di socializzazione: siamo contrari ad interventi che non contemperano le esigenze di tutti, che non sono guidati dal buon senso pratico, che privilegiano l’immagine anziché la sostanza

Prima piazza scolastica pedonale: tutte le tappe del progetto

Nonostante le polemiche prosegue il progetto per la prima piazza scolastica pedonale insieme al Comune di Bologna e la Fondazione per l’Innovazione Urbana. I lavori sono iniziati nel 2020 con una fase di sperimentazione e ora entrano nel vivo. Proprio nel mese di luglio partiranno in concreto per terminare poi entro l’autunno proprio in vista della fine delle vacanze e del rientro a scuola.

piazza scolastica pedonale

Ricordiamo che la città di Bologna è molto attenta alla mobilità sostenibile che riguarda le scuole. Basti pensare che recentemente ha creato il progetto Pedibus, da casa a scuola per andare in gruppo a lezione e contemporaneamente, imparando la sicurezza stradale e il senso civico nel pieno rispetto dell’ambiente.

Oppure al progetto Bologna a scuola si muove sostenibile con la partecipazione delle scuole del capoluogo emiliano. Ha dichiarato l’assessora alla Nuova mobilità Valentina Orioli con un post su Facebook:

Una soddisfazione e un progetto che condivido volentieri nella settimana del #sindacoinquartiere con il sindaco Matteo Lepore, Matilde Madrid, i colleghi Daniele Ara Luisa Guidone Erika Capasso ,con tutti i tecnici del Comune di Bologna che ci hanno lavorato a cominciare da Chiara Magrini e Alice Giovannini, con Fondazione Innovazione Urbana la cui collaborazione è stata decisiva (grazie Leonardo Tedeschi!)