RAEE: il progetto educativo di Legambiente al liceo Sabin

RAEE: il progetto educativo di Legambiente al liceo Sabin

RAEE è il percorso didattico di Legambiente Emilia-Romagna che coinvolge le classi 4A, 3A e 4C del liceo scientifico Sabin di Bologna: i quattro temi principali sono conoscere e approfondire la produzione, il consumo e l’importanza del giusto smaltimento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

L’iniziativa, cofinanziata dalla Regione Emilia-Romagna e iniziata lo scorso gennaio, ha lo scopo di dare agli adolescenti una maggiore consapevolezza dei rischi legati alla gestione illegale dei RAEE: un fenomeno sempre più diffuso che ha delle conseguenze non solo ambientali, ma anche di carattere sociale.

“Quella dei RAEE è un’emergenza ambientale e umanitaria ancora troppo sottovalutata, – ha dichiarato in una nota Legambiente – secondo il Global E-waste Monitor 2020, nel 2019 sono state generate 53,6 milioni di tonnellate metriche (Mt) di RAEE e di queste solo il 17,4% è stato raccolto correttamente e riciclato. Nei 5 anni dal 2014 al 2019 si è registrato un aumento di questa tipologia di rifiuto del 21% e secondo l’andamento attuale si stima che entro il 2030 i rifiuti elettronici con cui ci ritroveremo a fare i conti raggiungeranno le 74 Mt. Per noi è fondamentale che i ragazzi siano a conoscenza di tutte le dinamiche che interessano il ciclo di vita dei loro smartphone”.

Nonostante ci siano dei regolamenti fissati dall’Unione Europea, in questi anni si è registrata una tendenza piuttosto alta dei paesi europei alla pratica dell’export illegale dei RAEE, come dimostrazione è il fatto che due anni questi rifiuti si sono classificati secondi solo alla plastica per numero di sequestri nelle dogane italiane.

Le attività nel liceo continueranno fino a fine anno con giochi di ruolo e focus group che vedranno ragazzi e ragazze protagonisti di tecniche simulative per interpretare, e quindi capire, i comportamenti e i ruoli sociali che fanno parte delle problematiche di corruzione e infiltrazione mafiosa nelle attività di smaltimento dei RAEE. Alla fine del percorso formativo, gli studenti avranno la possibilità di mettere nero su bianco la loro creatività insieme a Gian Lorenzo Ingrami, fumettista per la rassegna stampa di Rai News e Nuova Ecologia.