Regione Lazio approva la legge sulla tutela delle botteghe storiche

Regione Lazio approva la legge sulla tutela delle botteghe storiche

Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato la proposta di legge sulla “Disciplina per la tutela e la valorizzazione delle botteghe e attività storiche” con 29 voti favorevoli e 9 astenuti. Si tratta di un provvedimento fondamentale che aiuta le attività più antiche del panorama commerciale, ma anche quelle nuove per assicurare un futuro roseo.

Questa misura intende mettere in rilievo le le produzioni, le conoscenze e le pratiche di eccellenza, proteggendo i lavori a rischio estinzione.

“Con una dotazione finanziaria complessiva di 2,4 milioni di euro, vengono destinati sostegni agli esercizi delle antiche botteghe e delle attività storiche. Previste inoltre attività di formazione rivolte ai giovani aspiranti artigiani che intendono investire il proprio futuro su questo settore – ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli – Voglio ringraziare la consigliera Marta Leonori, prima firmataria della legge, e tutto il Consiglio Regionale per il lavoro svolto che ci ha portati ad approvare un provvedimento importantissimo per il rilancio dell’economia della nostra regione”.

Botteghe storiche a Napoli

Lo scorso aprile a San Gregorio Armeno nel centro storico di Napoli c’è stata una protesta dei bottegai, che hanno manifestato pacificamente con le saracinesche abbassate e lo slogan Cedesi San Gregorio Armeno. Purtroppo dopo le chiusure forzate per l’emergenza sanitaria molte botteghe rischiano la chiusura e al loro posto potrebbero nascere dei fast food e altri esercizi.

A distanza di qualche mese è arrivato un piano per salvare il centro storico, visto che si tratta di una grave perdita per il capoluogo campano. Senza tutele non c’è alcun divieto che impedisca ai proprietari degli immobili di dare in affitto i locali alle multinazionali straniere. Si tratta di un processo complesso e non immediato che però potrebbe essere messo in atto prossimamente.