RiciclaEstate nel Lazio fa tappa a Terracina: ecco come continua il tour

RiciclaEstate nel Lazio fa tappa a Terracina: ecco come continua il tour

Prosegue nel Lazio la prima edizione regionale di RiciclaEstate, la campagna di Legambiente con la collaborazione di CONAI e il patrocinio della Regione Lazio, grazie a cui gli attivisti del cigno verde stanno mostrando laboratori di educazione ambientale e rapporti sulla gestione dei rifiuti nelle spiagge di tutti i comuni costieri, facendo degli incontri con amministratori, cittadini e ragazzi più giovani.

Nella giornata di lunedì 2 agosto 2021 c’è stato un incontro speciale a Terracina (Latina) in cui c’erano, oltre all’equipaggio di RiciclaEstate e i rappresentanti di Legambiente Lazio e del circolo locale “Pisco Montano”, anche Danilo Zomparelli, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Terracina ed Ivan Illomei, Responsabile relazioni istituzionali di CONAI.

Il tour era già stato in tutti i comuni costieri della provincia di Roma e di Viterbo, mentre ora continua nella spiaggia Serapo di Gaeta, Ventotene, Ponza, Minturno e San Felice Circeo.

Le dichiarazioni

“Con RiciclaEstate continua il nostro viaggio per incontrare gli amministratori dei 24 comuni costieri sulle loro spiagge e parlare alla cittadinanza delle giuste modalità di conferimento dei rifiuti anche in vacanza – ha dichiarato Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio -. Con il motto è LA DIFFERENZIATA NON VA IN VACANZA, vogliamo costruire le dinamiche per poter aumentare ancor di più la bontà del ciclo dei rifiuti laddove i Comuni sono già virtuosi, ma anche dare una scossa positiva a quanti ancora non raccolgono risultati buoni e non raggiungono quel fatidico 65% di differenziata che la legge italiana imponeva entro il 2012″ò

“Siamo noi cittadini a fare il primo passo nel circolo virtuoso del riciclo – ha concluso Fabio Costarella, Responsabile Progetti territoriali speciali CONAI -. Attraverso una raccolta differenziata di qualità: un impegno che non va dimenticato durante l’estate. Continuare a farla è importante sia in vista gli obiettivi nazionali di riciclo sia per tutelare il patrimonio ambientale delle nostre bellissime località costiere”.