Rifiuti abbandonati Firenze

Rifiuti abbandonati a Firenze, un adesivo contro l’inciviltà

Nuovo campagna di comunicazione firmata Alia Multiutility contro i rifiuti abbandonati in strada: un adesivo giallo e nero segnala i comportamenti incivili. Obiettivo responsabilizzare gli utenti attraverso una strategia di guerrilla marketing, un dialogo non convenzionale tra l’utility e i cittadini che si disinteressano della pulizia e del decoro urbano.

La scritta “Ritiro in corso. Lasciato da un incivile!” avvisa i passanti che quei rifiuti saranno rimossi a breve. I primi adesivi sono stati apposti nel centro storico grazie ad una attività che ha coinvolto gli Ispettori ambientali di Alia e i ragazzi dell’A-Team, un gruppo di facilitatori che opera su Firenze nell’ambito del progetto di trasformazione della raccolta rifiuti Firenze città circolare.

Rifiuti abbandonati a Firenze, Aliapp per segnalare

Un mese fa il lancio del servizio che garantisce il ritiro dei rifiuti abbandonati, segnalati dai cittadini tramite Aliapp, entro tre ore dalla segnalazione nel perimetro del centro storico ed entro sei se si trovano fuori. Attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24 oltre all’efficienza permette un rapporto più diretto con gli utenti.

Grazie all’applicazioni sono arrivate alla municipalizzata 482 richieste di intervento per rimozione rifiuti: si invia una foto, si segnala il luogo esatto e si ricevono da Alia aggiornamenti sulla successiva rimozione. Delle 482 richieste finora accolte ben 411 hanno portato alla rapida rimozione dei rifiuti abbandonati, in media nel giro di 2,7 ore dalla segnalazione mentre 71 richieste non sono rientrate nel ritiro rapido poiché si trattava rifiuti speciali o pericolosi da trattare in modo diverso.

L’iniziativa partita dal centro storico sarà replicata su tutto il capoluogo toscano e su altri territori serviti da Alia con l’obiettivo di coinvolgere anche i tanti cittadini virtuosi che ogni giorno vivono nel rispetto dell’ambiente e il cui impegno quotidiano secondo le regole può essere messo in discussione dall’inciviltà di alcuni.