Rinascimento Bergamo, di Rossella Sobrero, Presidente Ferpi e Koinetica

Una maggior collaborazione tra i diversi attori di un territorio è una delle poche eredità positive che ci lascia la pandemia. Un esempio interessante di partnership tra pubblico, privato, profit e non profit è rappresentato dall’iniziativa Rinascimento Bergamo avviata nei mesi scorsi dal Comune di Bergamo con Intesa San Paolo e Cesvi. Una collaborazione che ha saputo generare nuove sinergie per rispondere in tempi rapidi ai bisogni della città e sostenere le diverse attività economiche.
Rinascimento Bergamo ha messo in circolo energie e risorse per fronteggiare i danni dell’emergenza e rilanciare l’economia locale: uno strumento concreto per aiutare il tessuto economico e produttivo della città, costruire fiducia, offrire serenità per la ricostruzione.

Sono stati creati diversi bandi a beneficio delle aziende bergamasche: il primo per le spese inderogabili è stato chiuso il 31 agosto e ha risposto alla prima emergenza sostenendo quanti sono stati colpiti dalla crisi economica. Le domande ricevute sono state 2.949, quelle accolte 2.754, i contributi concessi 4 milioni di euro.

Altri due bandi (Michelangelo e Raffaello) chiuderanno a fine febbraio e hanno l’obiettivo di aiutare la ripresa e lo sviluppo di nuove iniziative per rafforzare il tessuto economico finanziando progetti che permettano alle aziende di operare in sicurezza, riorganizzarsi, diversificare l’attività. Lo strumento del finanziamento a progetto è disegnato attorno alle esigenze dei singoli imprenditori che vengono affiancati da un tutor che li accompagna in tutte le fasi, dal disegno del progetto al suo finanziamento e allo sviluppo.
Il programma Rinascimento Bergamo è stato organizzato in modo da far arrivare l’aiuto in tempi rapidi: per questo la valutazione delle domande è stata affidata al Cesvi che ha grande esperienza nello sviluppo delle comunità locali oltre che nella gestione delle emergenze.

Rinascimento Bergamo ha creato una modalità snella di aiuto e rappresenta un esempio di collaborazione concreta, un caso forse unico in Italia a cui altri potrebbero ispirarsi.
Molto chiaro e ben strutturato il sito creato per promuovere l’iniziativa, fornire aggiornamenti sullo sviluppo dei progetti, comunicare i risultati ottenuti.
https://www.rinascimentobergamo.it