Rinnovabili, nel Lazio 3 nuovi impianti in grid parity daranno energia a 63mila famiglie

Tre nuovi grandi progetti in grid parity (senza incentivi statali), localizzati nel Lazio, per una potenza complessiva di 87 MW, garantiranno il fabbisogno annuo equivalente di 63mila famiglie, con un risparmio di oltre 100mila tonnellate di CO₂ rispetto all’energia prodotta da fonti fossili. Ad acquisire le autorizzazioni per la costruzione, con l’avvio dei cantieri a giorni, è EOS Investment Management (EOS IM), asset manager internazionale specializzato negli investimenti alternativi, attraverso il suo nuovo fondo di investimento EOS Energy Fund II S.C.A. SICAV-RAIF (noto come “EOS ReNewable Infrastructure Fund II”) assieme a Capital Dynamics per mezzo della strategia Clean Energy Infrastructure, leader mondiale di settore e uno dei più grandi investitori in energie rinnovabili al mondo con 6,6 miliardi di dollari in gestione.

EOS ReNewable Infrastructure Fund II rappresenta la seconda generazione dei fondi infrastrutturali promossi da EOS IM, focalizzato sullo sviluppo di progetti in energia rinnovabile in grid parity, ovvero in assenza di incentivi pubblici, e greenfield, ovvero di nuova costruzione.
Capital Dynamics Clean Energy Infrastructure (“CEI”) gestisce investimenti in infrastrutture energetiche in ambito solare, eolico e storage, con oltre 7,9GW di potenza installata in oltre 150 impianti negli Stati Uniti e in Europa ed è uno dei primi tre proprietari di impianti fotovoltaici al mondo.
EOS ReNewable Infrastructure Fund II e Capital Dynamics Clean Energy Infrastructure si focalizzano entrambi su investimenti in energia verde e sull’accelerazione della transizione europea delle rinnovabili verso il regime di non sussidio pubblico.

Gli impianti rappresentano uno dei più grandi progetti italiani di sviluppo di nuova capacità fotovoltaica in assenza di incentivi pubblici e offriranno occasione di occupazione per oltre 100 persone nella fase di costruzione, con ca. 20 persone impiegate nella fase di gestione e utilizzo di risorse locali dove possibile. Gli impianti si avvarranno delle più avanzate soluzioni tecniche in grado di garantire i massimi livelli di efficienza e affidabilità e sono, inoltre, già autorizzati e predisposti per cogliere le opportunità offerte dalle più moderne tecnologie di storage. Oltretutto, questi progetti contribuiscono direttamente a 5 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, tra cui Salute e Benessere, Energia Pulita e Accessibile, Innovazione e Infrastrutture, Città e Comunità Sostenibili e Protezione del clima.

“EOS IM dimostra di avere accesso ad opportunità di investimento tra le più attrattive nel segmento delle rinnovabili, assicurandosi uno dei più grandi progetti in grid parity e greenfield d’Italia. Puntiamo a un approccio industriale, con una visione della finanza che guarda all’economia reale, quella che traina occupazione e sviluppo per le comunità locali”, ha commentato Ciro Mongillo, CEO e Founding Partner di EOS IM (nell’immagine). “Il nostro nuovo fondo, EOS ReNewable Infrastructure Fund II, segna un’evoluzione nella nostra strategia, identificando modalità innovative di investimenti nella transizione energetica, e quindi producendo energia verde senza il ricorso a incentivi statali. Siamo grati ai nostri investitori che, con EOS IM, contribuiscono agli obiettivi del Green Deal europeo, senza impiego di risorse pubbliche che possono così essere liberate per altri ambiti di intervento a impatto ambientale”, conclude Mongillo.

“Questa transazione ci posiziona saldamente come uno dei maggiori investitori in progetti di grid parity in Sud Europa, strutturati per garantire flussi di cassa prevedibili senza la necessità di tariffe incentivanti”, ha affermato Dario Bertagna, Director del team europeo di Capital Dynamics Clean Energy Infrastructure, “Con accordi di cessione dell’energia prodotta a lungo termine e solidi presupposti ESG, questi tre progetti ben integrano il nostro portafoglio di investimenti in energia solare in Europa che continua a crescere sensibilmente. Siamo lieti di collaborare con EOS IM, la cui significativa conoscenza e competenza nel mercato italiano ci aiuterà ad accelerare la costruzione degli impianti, creando nuovi posti di lavoro a sostegno dell’economia locale, in particolare durante questi tempi difficili “.

“Questo progetto, del quale siamo molto orgogliosi, rappresenta, per dimensione e innovazione, una pietra miliare per lo sviluppo del mercato delle rinnovabili – aggiunge Giuseppe La Loggia, Managing Partner del Team Infrastrutture di EOS IM – e conferma la nostra posizione leader di investitori nelle rinnovabili in grid parity, anche grazie al nostro approccio di partnership, in esclusiva, con primari sviluppatori, in Italia e all’estero, che ci permette di avere una progettualità di lungo termine. Siamo infine molto contenti di aver stabilito una collaborazione strategica con un player internazionale come Capital Dynamics, tra i leader mondiali del settore. EOS IM conferma con questa partnership la capacità di agire localmente e pensare globalmente, attraendo in Italia investitori internazionali di primaria importanza”.

EOS IM e Capital Dynamics sono stati assistiti da Gianni & Origoni in qualità di legal advisor, BDO e Ludovici Piccone & Partners per gli aspetti finanziari e fiscali, Protos in qualità di technical advisor, Van Campen Liem in qualità di legal & tax advisor per il Lussemburgo e DNV-GL sulle tematiche ESG.

About EOS Investment Management Group
EOS Investment Management Group (EOS IM Group) è un gruppo internazionale indipendente e multi-strategy, basato a Londra, con sedi in Lussemburgo e a Milano, specializzato nella gestione di fondi di investimento alternativi in economia reale e rivolti esclusivamente a investitori professionali qualificati ed istituzionali. EOS Investment Management Ltd è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority – UK. EOS IM Group opera a livello europeo, nei settori del Private Equity e delle Infrastrutture, in particolare Energie Rinnovabili. EOS ReNewable Infrastructure Fund II rappresenta il secondo fondo infrastrutturale promosso da EOS IM, a vocazione greenfield, rivolto agli investimenti in energia rinnovabile in regime di grid parity e, domiciliato in Lussemburgo, beneficia del network internazionale del Gruppo EOS IM. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente comunicazione non costituiscono un’offerta o una sollecitazione all’investimento.

About Capital Dynamics
Capital Dynamics è un asset manager indipendente con presenza globale focalizzato su private asset, inclusi private equity, private credit e Clean Energy Infrastructure. Il team di Clean Energy Infrastructure (CEI) e’ uno dei maggiori gestori di energie rinnovabili al mondo con 6,6 miliardi di dollari di capitale in gestione [1] ed ha uno dei più longevi track record del settore. La strategia CEI è nata per cogliere interessanti opportunità di investimento nel settore sempre più grande e in più rapida crescita delle energie rinnovabili – con particolare interesse alle tecnologie consolidate quali il solare, l’eolico onshore, lo stoccaggio dell’energia e le relative infrastrutture. In aggiunta, il team di CEI pone particolare attenzione sia alle tecnologie utility-scale sia a quelle per la generazione distribuita (distributed generation). La società di asset management affiliata alla piattaforma CEI è completamente integrata nella gestione degli asset e fornisce servizi altamente specializzati per garantire prestazioni e valore ottimale dei progetti. La strategia CEI gestisce attualmente 7,9 GWdc di potenza installata in oltre 150 impianti negli Stati Uniti e in Europa[2] ed è uno dei primi 3 proprietari mondiali di impianti solari fotovoltaici.[3] Nel 2020, la strategia CEI ha ricevuto il primo posto nella classifica di GRESB (benchmark ESG per i real asset) per l’impegno a favore della sostenibilità. Per ulteriori informazioni, visitare: www.capdyn.com.