San Valentino profuma di giustizia. Dolcezze al cacao e fiori Fairtrade

Un vero gesto d’amore. Per San Valentino è giusto scegliere qualcosa di speciale, frutto del rispetto delle persone e dell’ambiente. La dolcezza del cacao e il profumo dei fiori Fairtrade, infatti, sono “giusti” per la festa degli innamorati, un’occasione per pensare ai diritti di chi lavora in aree difficili di America Latina, Africa e Asia.
Tante le proposte a base di cacao, con il marchio di certificazione del commercio equo e solidale, fra le quali scegliere: Fairtrade aiuta a rendere più sostenibile la coltivazione del cacao garantendo il prezzo minimo Fairtrade per questa materia prima e offrendo un guadagno aggiuntivo da investire nelle comunità locali, in modo che gli agricoltori possano costruire un futuro migliore per sé e per le loro famiglie.
Dal cioccolato in dieci gusti di Alce Nero – insieme per una relazione giusta, alle mandorle e nocciole ricoperte di cioccolato bio di Damiano – Think organic, dalla linea di tavolette prodotte impiegando varietà pregiate di cacao biologico provenienti dalla cooperativa Acopagro in Perù e senza glutine di Otto Chocolates – Cioccolato buono, sano e al giusto prezzo… per Tutti!, alle mini praline con ripieno cremoso ricoperto da finissimo cioccolato svizzero di Maestrani – Il piacere della tradizione svizzera, sono molte le golosità che si possono donare: https://www.fairtrade.it/prodotti/cacao/.
I fiori recisi dei bouquet certificati Fairtrade, invece, provengono da coltivazioni sostenibili in Kenya e regalarli a San Valentino è un gesto d’amore, anche solidale: rose con stelo da 50 centimetri, in diversi colori (rosa, rosso, arancio, bianco, ciclamino, giallo e bicolori) con una gypsophila, felci e cocculus.
Una scelta giusta per esprimere il proprio affetto e i propri sentimenti. Un momento che può essere significativo per contribuire a un mondo più equo, nel rispetto dell’ambiente e delle lavoratrici. La coltivazione di questi preziosi “regali” nella nazione africana, infatti, è affidata soprattutto alle donne, come nel caso di Oserian, in lingua masai “luogo di pace”.
La produzione situata sulle sponde del Lago Naivasha rappresenta il complesso più grande e tecnologicamente più avanzato del Paese nel settore della floricoltura: si tratta della prima realtà in Kenya a ricevere un riconoscimento dalla Water Resource Management Authority (WRMA) per la gestione e il riutilizzo dell’acqua. Un esempio importante per quel territorio, orientato all’economia sostenibile, con iniziative a favore della riduzione dei consumi energetici e all’aumento della consapevolezza ecologica impiegando la coltura idroponica che consente la razionalizzazione dell’acqua e dei fertilizzanti usati. Al centro delle azioni messe in campo per il sostegno alle comunità locali, infine, anche alcuni progetti alimentari e scolastici rivolti ai figli dei dipendenti.
I fiori certificati Fairtrade si possono acquistare nelle Coop, cercandoli nel reparto ortofrutta, fra i prodotti della linea Solidal dedicata al commercio equo e solidale. Un regalo che può fare la differenza.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

Il documentario “Ci vuole un fiore” apre la rassegna “Verde cinema”

Mercoledì 20 marzo alla Città dell’Altra Economia (Largo Dino Frisullo) il documentario “Ci vuole un

Redazione 18-03-2019

A Roma il Navya Shuttle a guida autonoma di livello 3

Una piccola e imminente rivoluzione per la mobilità urbana: ATAC ha infatti presentato in commissione

Redazione 18-03-2019

ExpoMove 2019: Firenze per 4 giorni capitale della mobilità elettrica e sostenibile

Sta per partire la prima edizione di ExpoMove, l’evento dedicato alla mobilità urbana elettrica e

Redazione 15-03-2019

Comieco: il 20 Marzo a Roma “Sostenibilità e innovazione”

L’industria cartaria italiana è tra le prime in Europa. Un settore al passo con i

Redazione 15-03-2019

Guida agli Extravergini 2019: tutti i riconoscimenti

A 20 anni dalla prima edizione, torna la Guida agli Extravergini a cura di Slow

Redazione 15-03-2019

Europee: per 10 milioni di europei la priorità è la sostenibilità

«Quali sono i passi concreti che possiamo intraprendere per reinventare l’Europa?». I cittadini dell’UE hanno

Redazione 15-03-2019

Immobile ATER a Primavalle ristrutturato con criteri eco

Sono terminati i lavoro di ristrutturazione dell’immobile ATER di via Pietro Bembo a Primavalle. Il

Redazione 13-03-2019

Appuntamento con il III Rapporto di Repower sulla e-mobility, in Italia e nel mondo

Verrà presentato stasera a Garage Italia, alla presenza di Marco Granelli, Assessore alla Mobilità e

Redazione 12-03-2019