Innovazione agroalimentare sostenibile: novità nella formazione con l'Ateneo Federico II

Innovazione agroalimentare sostenibile: novità nella formazione con l’Ateneo Federico II

Il gruppo agroindustriale italiano BF S.p.A. e l’Università degli Studi di Napoli Federico II hanno deciso di collaborare per i laureati del futuro specializzati nella gestione dell’innovazione agroalimentare sostenibile. I futuri laureati avranno modo di acquisire delle competenze in questo campo per accrescere il bagaglio culturale e anche le possibilità di trovare occupazione.

“Questa esperienza di Joint Venture con una grande azienda possa fungere da volano per ulteriori collaborazioni didattiche e scientifiche con imprese operanti in altri ambiti. La mia intenzione è quella di implementare una didattica concepita con le imprese e per le imprese, per formare laureati competenti e pronti ad affrontare le attuali sfide di innovazione a servizio della sostenibilità”, ha dichiarato il Direttore del Dipartimento di Agraria, professore Danilo Ercolini, come riporta il sito Agrifood.tech.

Il progetto

In particolare il Dipartimento di Agraria ha siglato un accordo per la didattica in merito al corso di laurea specialistica in Scienze e Tecnologie Agrarie. A partire dal prossimo anno accademico, 30 ragazzi saranno ospiti nelle aziende del Gruppo BF Spa per fare attività didattiche in loco, stage e tesi di laurea. Sotto la guida di tutor aziendali e accademici, i futuri laureati avranno modo di lavorare su tematiche di grande attualità per lo sviluppo di questa azienda: remote sensing, precision farming, miglioramento genetico, biocontrollo e razionalizzazione dell’utilizzo delle risorse idriche.

Da qualche tempo il settore agroalimentare è uno di quelli più floridi dell’economia anche internazionale e proprio per questo motivo è necessario formare i lavorati del futuro di cui c’è tanto bisogno. “L’agricoltura è tornata a offrire un futuro e un’occupazione di qualità e questo progetto avrà un grande impatto per l’economia di territori fondamentali per le filiere agricole e alimentari, come ad esempio il Sud d’Italia, sede di alcune delle produzioni che rappresentano le nostre eccellenze nel mondo”, ha concluso l’Amministratore Delegato BF Spa Federico Vecchioni.