Metro A Roma trasporti, trasporto pubblico

Sciopero dei trasporti: info Milano, Roma, Napoli, Firenze, Bologna, Torino

Aggiornamento relativo allo sciopero nazionale dei trasporti in programma venerdì 15 dicembre 2023. Cresce la tensione tra Governo Meloni e sindacati dopo la nuova precettazione da parte del Ministero dei Trasporti relativamente all’agitazione a venerdì 15 dicembre.

Il provvedimento firmato dal ministero è stato annunciato in un video su Instagram da Matteo Salvini. Queste le parole del ministro e leader della Lega:

Ho firmato per evitare lo sciopero di 24 ore del sciopero del trasporto pubblico che avrebbe paralizzato l’Italia venerdì prossimo. l diritto allo sciopero per chiedere salari più adeguati non si tocca, ma di quattro ore e non di 24 ore perché, nel penultimo venerdì di lavoro prima di Natale, bloccare il Paese sarebbe stata una follia. Quindi ho il diritto, anzi il dovere garantire la mobilità e l’utilizzo dei mezzi pubblici a 20 milioni di lavoratrici e lavoratori italiani e sono orgoglioso di averlo fatto.

Su tutte le furie USB, che ha manifestato l’intenzione di disobbedire confermando lo sciopero di 24 0re. La stessa Unione Sindacale di Base ha dichiarato inoltre di aver chiesto al Presidente del Consiglio Meloni un incontro urgente allo scopo di “capire se questa aggressione al diritto di sciopero è volontà comune di tutto il governo“.  Cub Trasporti, Cobas, Adl Cobas e Sgb hanno parlato della possibilità di aggirare la limitazione di 4 ore con i “bus lumaca“, rallentando il traffico in risposta alla precettazione del ministero.

Nel frattempo i sindacati Cobas lavoro privato, Adl, Sgb Sindacato generale di base, Cub Trasporti e Usb Lavoro Privato si sono detti pronti a ricorrere al TAR contro il provvedimento firmato dal Ministro dei Trasporti Salvini.

Informazioni utili in caso di sciopero di 24 ore

Nuovo sciopero nazionale del trasporto pubblico in programma venerdì 15 dicembre. Diversi gli effetti dello sciopero trasporti previsti sui vari mezzi, con modalità differenti per quanto riguarda capoluoghi come Milano, Roma, Napoli, Firenze, Bologna (inclusa l’area di Ferrara e di Imola) e Torino.

A indire lo sciopero dei trasporti di venerdì 15 dicembre sono tra gli altri Filt Cgil e Uiltrasporti. Di seguito quelle che sono le indicazioni fornite dalle principali aziende per la mobilità cittadina di Milano, Roma, Napoli, Firenze, Bologna e Torino.

Sciopero mezzi Milano, servizio ATM a rischio

Trasporti Milano mezzi Atm

Lo sciopero dei trasporti a Milano previsto per venerdì 15 dicembre 2023 interesserà tutti i mezzi di superficie ATM Milano (bus, tram e filobus), così come le linee metropolitane (inclusa la Metro Verde Milano) e la Funicolare Como-Brunate.

Scioperi ATM Milano bus e metro

Le linee ATM bus e metro saranno a rischio per 24 ore, dalle 8:45 alle 15 e dopo le 18, fino al termine del servizio. Confermate le previste fasce di garanzia, che si svolgeranno da inizio servizio fino alle 8:45 e dalle 15 alle 18.

Funicolare Como-Brunate

La normale circolazione della Funicolare Como-Brunate sarà a rischio negli intervalli orari compresi tra le 8:30 e le 16:30 e dalle 19:30 fino al termine del servizio.

Motivazioni

Di seguito le motivazioni fornite dai sindacati AL COBAS, USB Lavoro Privato e CUB Trasporti:

AL COBAS

  • Contro ogni forma di limitazione del diritto di sciopero;
  • Abolizione di accordi sulla rappresentanza superando monopolio costruito su complicità OO.SS. e associazioni datoriali;
  • Per il superamento dei salari di ingresso;
  • Contro appalti e subappalti;
  • Per un piano di investimenti e assunzioni in tutti i settori di pubblica utilità;
  • Per la sicurezza e tutela della salute in tutti gli ambienti di lavoro;
  • Per il blocco delle spese militari;
  • Contro le grandi opere speculative.

USB Lavoro Privato e CUB Trasporti

  • Per il libero esercizio diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali;
  • Per il superamento salari di ingresso;
  • Contro il dispendio di soldi pubblici per appalti e subappalti che offrirebbero servizi di scarsa qualità e lavoro sottopagato;
  • Blocco delle privatizzazioni;
  • Per la sicurezza sul lavoro e del servizio;
  • Per il salario minimo;
  • Per una legge sulla rappresentanza;
  • Per il blocco delle spese militari.

Sciopero mezzi Roma 15 dicembre 2023

Mezzi trasporti Roma Atac

Anche per quanto riguarda lo sciopero dei trasporti a Roma di venerdì 15 dicembre 2023 i mezzi Atac, Tpl e Cotral saranno a rischio per l’intera giornata. Come nei precedenti scioperi a Roma dovrebbero risultare coinvolti i trasporti dell’intera rete, Atac e RomaTpl:

  • Autobus;
  • Tram;
  • Metropolitana (linea Metro A Roma e linee B, B1 e C);
  • Ferrovie locali (Metromare; Roma-Nord; Termini-Giardinetti).

Risulteranno quindi a rischio le linee notturne e le corse effettuate durante la notte tra il 14 e il 15 e tra il 15 e il 16 dicembre. Informazioni più specifiche sono disponibili nel nostro speciale sullo sciopero mezzi Roma.

Durante le ore di sciopero mezzi a Roma non è garantito da Atac il servizio scale mobili, né quelli relativi ad ascensori, montascale e biglietterie (attive quelle online). Aperti invece i parcheggi di interscambio.

Napoli, sciopero trasporti 27 novembre 2023

Bus trasporti Napoli

ANM ha pubblicato in queste ore le informazioni relative allo sciopero mezzi Napoli del 15 dicembre 2023, che metterà potenzialmente a rischio le corse di vari servizi del TPL partenopeo. Tra i servizi a rischio la Metro 1 Napoli, bus e funicolari. Non ancora pervenute le indicazioni EAV in merito alla Circumvesuviana e alle Linee Vesuviane.

Le linee di superficie ANM come tram, bus e filobus verranno garantite soltanto dalle ore 5:30 alle ore 8:30 nella fascia della mattina. Nel pomeriggio circolazione regolare solo dalle ore 17 alle ore 20. Ultime partenze certe quelle in partenza 30 minuti prima dell’inizio dello sciopero e quelle previste circa 30 minuti dopo la fine dell’agitazione sindacale.

Sul fronte Funicolari Mergellina, Centrale e Montesanto l’ultima corsa garantita nella mattinata di venerdì 15 dicembre è prevista entro le ore 09:20. La ripresa del servizio sarà con la prima corsa pomeridiana delle ore 17. Ultima corsa del pomeriggio/sera ore 19:50. Resterò chiuso l’impianti di Chiaia, per il quale sarà attivo il servizio navetta NC che seguirà le fasce garanzia previste per i bus.

Metropolitana Linea 1 Napoli

In base a quanto reso noto da ANM, ex Metronapoli, la Metro Linea 1 Napoli seguirà una specifica tabella oraria. Le indicazioni variano in funzione di quello che è il capolinea interessato, con interruzioni previste sia al mattino che al pomeriggio. Le informazioni relative alle prime e alle ultime partenze di entrambe le fasce sono disponibili nel nostro speciale sullo sciopero mezzi Napoli.

Bus Firenze

Firenze trasporti Arno auto

Autolinee Toscane ha confermato l’adesione del personale allo sciopero mezzi del 15 dicembre. Di seguito le indicazioni fornite dall’azienda per la mobilità sui bus a Firenze:

Il servizio sarà garantito in due fasce orarie: tra le 4.15 e le 8.14 e tra le 12.30 e le 14.29, nel resto della giornata la regolarità delle corse dipenderà dal grado di adesione allo sciopero.

Sciopero autobus Bologna

Sciopero trasporti Bologna Tper

In merito all’adesione allo sciopero di venerdì 15 dicembre a Bologna sono arrivate conferme da parte di Tper per quanto riguarda l’agitazione sindacale. Le corse urbane, suburbane ed extraurbane a Bologna e Ferrara sarebbero garantite solo fino alle 8:15 e alle 19:15, mentre per Imola la garanzia è prevista fino alle 8:20 e alle 19:20. Dovrebbero essere a rischio, per l’intera giornata, anche le corse del Marconi Express.

Sciopero trasporto pubblico a Torino

Tram Torino trasporti

Effetti dello sciopero mezzi Torino anche sul servizio GTT, con i servizi del Gruppo Trasporti Torinese che saranno confermati unicamente durante le seguenti fasce di garanzia:

  • Servizio Urbano-Suburbano, Metropolitana, Centri di Servizi al Cliente dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 12 alle ore 15;
  • Servizio Extraurbano, Servizio Bus Sostitutivo Ferrovia sfmA – Torino-Aeroporto-Germagnano-Ceres da inizio servizio alle ore 8 e dalle ore 14:30 alle ore 17:30;
  • Servizio Ferroviario sfm1 – Rivarolo-Chieri dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21.

Alternative sostenibili in caso di sciopero dei trasporti

Lo sciopero dei trasporti pubblici del 15 dicembre 2023 non deve necessariamente portare a un utilizzo in massa dell’auto privata, soprattutto se alimentata da fonti fossili. Esistono diverse alternative per chi vuole muoversi senza aumentare il proprio impatto sull’ambiente. Biciclette e monopattini elettrici sono servizi sempre più utilizzati dai cittadini, mentre piuttosto affidabile si rivela anche il car sharing.

Car sharing contro lo sciopero dei trasporti

Il car sharing può essere un’ottima soluzione in occasione dello sciopero dei trasporti pubblici di venerdì 15 dicembre in città come Milano, Roma, Napoli, Firenze, Bologna e Torino. Soprattutto se c’è la possibilità di utilizzare servizi che mettono a disposizione anche auto elettriche. Il Comune di Milano segnala la presenza di quattro operatori con veicoli elettrici all’interno della flotta: Enjoy, E-Vai, Leasys e ShareNow. Operatori attivi anche a Roma, eccetto E-Vai (attiva solo in Lombardia e in alcune altre zone del Nord Italia).

Attivi Enjoy e Omnibus (servizio coordinato da Tper) su Bologna, mentre a Firenze contro lo sciopero dei trasporti troviamo Enjoy, ShareNow e TiMove di Adduma Car. A Napoli attivo il servizio Amicar, composto da una flotta 100% elettrica.