Trasporti a Napoli

Sciopero trasporti a Napoli: gli orari del 16 settembre

Venerdì 16 settembre previsto uno sciopero trasporti a Napoli che, nello specifico, coinvolgerà la metro Linea 1, le funicolari Chiaia, Montesanto, Centrale e Mergellina ed i mezzi di superficie, ovvero autobus e tram. Dopo lo sciopero dei treni di venerdì scorso, arriva un’altra giornata nera per chi si muove con i mezzi pubblici nel capoluogo partenopeo.

Fortunatamente questa protesta durerà “solo” quattro ore: comincerà alle ore 11:30 e terminerà alle ore 15:30. Le fasce di garanzia corrispondono dalla partenza del servizio fino a mezz’ora prima dell’inizio dello sciopero e da mezz’ora dopo la fine dello sciopero fino a termine servizio.

Ma quali sono le motivazioni della contestazione? Sul sito ufficiale di ANM Napoli sono riportate le seguenti cause:

Il mancato riconoscimento nell’accordo sindacale del 02/08/2022 per il personale Linea 1 circolazione, manutenzione e impianti fissi

Sciopero trasporti a Napoli: cosa cambia

In merito allo sciopero trasporti a Napoli ecco gli orari della metro Linea 1:

  • da Piscinola: ore 10:54 prima dello sciopero e ore 16:16 dopo lo sciopero;
  • da Garibaldi: ore 10:52 prima dello sciopero e ore 16:56 dopo lo sciopero.

Gli autobus, i tram ed i filobus avranno le ultime corse fino a trenta minuti prima dell’inizio dello sciopero e riprenderanno circa trenta minuti dopo la fine dello sciopero. Ecco infine gli orari delle funicolari Chiaia, Centrale, Montesanto e Mergellina:

  • Ultima corsa prima dello sciopero alle ore 11.20;
  • Prima corsa dopo lo sciopero alle ore 15.50.

Ricordiamo che la Funicolare di Mergellina è stata riaperta lo scorso settembre dopo due anni di stop (collegando così la parte alta di Posillipo al lungomare), nonostante la data ipotetica di inaugurazione fosse prevista per settembre 2022. Invece la Funicolare di Chiaia sarà chiusa dal 2023 per alcuni mesi a causa di “sopraggiunti limiti chilometrici”. Il Comune di Napoli cercherà di diminuire al minimo i disagi per tutti i cittadini, anche se ci saranno sicuramente delle lamentele in merito a questi lavori.