SportPerTutti: sport e sostenibilità

SportPerTutti: sport e sostenibilità con attenzione alle città e alla dimensione urbana

SportPerTutti è una rete di collaborazioni e di iniziative per sostenere l’accessibilità all’attività sportiva e per valorizzare il ruolo dello sport nel processo di riattivazione socio-economica post COVID-19; il progetto è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Una iniziativa che vuole valorizzare lo sport e l’attività fisica come pratiche fondamentali per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030.

Lo scopo è rendere accessibili a tutti i vantaggi dati dall’attività fisica, soprattutto in riferimento alla dimensione urbana. La presentazione dell’iniziativa avverrà ufficialmente venerdì 14 ottobre, dalle 10 presso la ludoteca dell’impianto sportivo Fulvio Bernardini Uisp, via dell’Acqua Marcia 51 a Roma (zona Pietralata).

SportPerTutti: come si svolge l’iniziativa

SportPerTutti coinvolge 15 regioni italiane per un totale di 26 Comitati territoriali Uisp, insieme ad università ed altri soggetti del terzo settore. I cinque obiettivi principali sono:

  • Living lab regionali, sport e attività fisica per il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030;
  • Animatore sportivo territoriale-Azione Sportous;
  • Voucher SportPerTutti-Azione Sportous;
  • Uisp4Sustainability-Mobilità semplice;
  • Sport impact lab, per attivare un servizio di “incubazione di idee”.

Grazie attenzione a Uisp4Sustainability, ossia un sistema di valorizzazione della mobilità sostenibile per educare i cittadini a utilizzare mezzi alternativi per muoversi in città. Dichiarano gli organizzatori:

L’educazione alla mobilità sostenibile ha un’enorme valenza sociale, in quanto i modi di spostamento a piedi e in bici sono quelli meno costosi e che tutti, anche i ragazzi, possono permettersi: educare e incentivare gli spostamenti a piedi (per percorsi fino a 1 km) e in bicicletta (fino a 5 km) significa educare anche all’uguaglianza sociale e alla non discriminazione per motivi di reddito.

Proprio promuovere la mobilità sostenibile all’interno di impianti sportivi in cui troviamo ragazzi, genitori e e tecnici dello sport è un punto fondamentale di questa iniziativa. Non a caso proprio nell’Agenda 2030 uno degli obiettivi è rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili.